13.7 C
Trieste
martedì, 4 Ottobre 2022

Trasferito in carcere l’assassino dei due agenti. Rilasciato un video dell’azione omicida

07.10.2019 – 13.30 – Dimesso e trasferito in carcere l’omicida dei due agenti, Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, che nel pomeriggio di venerdì 04 ottobre aveva aperto il fuoco all’interno della Questura di Trieste. Alejandro Stephan Meran raggiunto all’altezza dell’inguine da un proiettile, durante il conflitto a fuoco con alcuni agenti della Squadra Mobile nel piazzale antistante l’uscita della Questura, era stato trasportato all’Ospedale di Cattinara per ricevere le cure del caso, assieme al poliziotto rimasto ferito ad una mano. Ora l’uomo, dopo essere stato ricoverato per alcuni giorni nel reparto di Medicina d’Urgenza in terapia farmacologica, è stato dimesso e immediatamente trasferito in carcere presso la Casa Circondariale Ernesto Mari di Trieste dove continuerà a ricevere le cure sanitarie del caso. In mancanza di riscontri certi e oggettivi sull’infermità mentale di Alejandro Stephan Meran, su un gesto che tuttora rimane incomprensibile, il giudice per le indagini preliminari ha confermato la carcerazione cautelare richiesta dal PM, per evitare che l’uomo possa reiterare il gesto ai danni di altri o tentare la fuga. Il Gip conferma che dopo l’assassinio dei due poliziotti, il dominicano ha continuato a sparare ad altezza uomo contro gli agenti che si è ritrovato davanti, sia all’interno dell’edificio che all’esterno; la sua furia omicida durante quel breve lasso di tempo che è sembrato infinito avrebbe potuto sfociare in una tragedia ben più grave. L’uomo è accusato ora del doppio omicidio, di Rotta e Demenego, e del tentato omicidio di altri 8 agenti.

Il poliziotto ferito si trova invece ancora presso il reparto di Ortopedia dell’Ospedale di Cattinara, per il decorso post operatorio.

[nel video della Questura di Trieste, l’azione di Alejandro Stephan Meran]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore