Triestina ospita Piacenza, per Pavanel “è un big match”

07.09.2019 – Mentre la Serie A va in pausa, per permettere lo svolgimento delle partite delle Nazionali, le categorie minori non si fermano di certo e, dunque, in questo fine settimana, saranno normalmente in campo. Tra esse, anche la Serie C, dove la Triestina, reduce dal pari a rete inviolata di San Benedetto del Tronto, si prepara ad affrontare una delle squadre sulla carta più temibili del campionato e che, da pronostico, potrebbe giocarsi fino alla fine il primato nel girone B. Al “Nereo Rocco”, infatti, domani pomeriggio alle 17,30 sarà di scena la sfida di cartello di questo turno, ovvero Triestina – Piacenza. La sfida sarà diretta dal signor Carella di Bari, assistito dai guardalinee Trinchieri e Pacifico.

Reduce dalla vittoria in casa nel derby contro il Modena, il Piacenza è una tra le squadre più temibili del girone. Rinforzatasi in estate con arrivi importanti (oltre all’ex alabardato Bolis, i piacentini hanno riabbracciato l’esperto Cacia, i giovani d’alta scuola Del Favero, portiere del vivaio juventino, e l’esterno di scuola Milan Forte, insieme a giocatori con un discreto passato come Giandonato e Paponi), la squadra di Franzini è tra le candidate più accreditate alla promozione, già sfiorata lo scorso anno (quando i biancorossi persero la finale playoff contro il Trapani) e la gara si preannuncia molto interessante.

“Di fatto è un big match – ha dichiarato il tecnico alabardato in conferenza stampa – si affronteranno due squadre con giocatori forti. Entrambe sono arrivate lo scorso anno a giocarsi la finale playoff quindi sia noi che loro abbiamo fatto lo stesso tipo di ragionamento, in sede di mercato e quanto ad ambizioni – ricorda Pavanel, che poi fa il punto sulle due squadre – Sono due rose molto larghe e competitive, quindi anche i cambi saranno importanti. Tutti vorrebbero giocare partite belle ed importanti come queste, faremo di tutto per portarla a casa.”.

Matteo Nedok Sports Photographer

Pochi dubbi di formazione per Pavanel, che ha recuperato il sin qui sorprendente Giorico – che dunque riprenderà il suo posto in mezzo al campo, insieme probabilmente a uno tra Steffè e Maracchi – e Frascatore, che aveva accusato un problema alla caviglia e che appariva in dubbio: “Il gruppo sta bene, abbiamo solo Ermacora alle prese con un problema muscolare ma per il resto a parte qualche acciacco stiamo tutti bene.” ha dichiarato Pavanel a proposito della condizione dei suoi. Il tecnico parla poi delle sue aspettative sulla gara di domani: “Mi aspetto qualcosa in più rispetto a San Benedetto, mi aspetto qualcosa in più ogni domenica che passa, migliorando anche la condizione. Abbiamo un gruppo molto importante per qualità di uomini e che lavora molto bene, un gruppo sano, valido e nel quale io credo molto. Mi aspetto solo che cresca, partita dopo partita.” ha concluso il tecnico.

Per la gara di domani, Pavanel ha chiamato 23 uomini: Offredi, Formiconi, Frascatore, Paulinho, Malomo, Lambrughi, Steffè. Maracchi, Granoche, Ferretti, Mensah, Codromaz, Hidalgo, Scrugli, Beccaro, Cernuto, Matosevic, Gatto, Giorico, Gomez, Vicaroni, Procaccio, Costantino.

Intanto, nei giorni scorsi si sono svolti i sorteggi per definire gli accoppiamenti dei sedicesimi di finale della Coppa Italia di Serie C. La Triestina affronterà la Virtus Vecomp Verona al “Nereo Rocco” il prossimo 6 novembre. La vincente di questa sfida affronterà la vincitrice tra Vicenza e Padova.