12.7 C
Trieste
lunedì, 5 Dicembre 2022

Denunciato per ricettazione di un motoveicolo, non contento ne “prova” altri 2

14.08.2019 – 13.20 –  Sembrava fosse stata solo una bravata, ma invece è venuto fuori come, il minorenne sorpreso il 1° agosto scorso su una moto Kawasaki rubata, fosse avvezzo ai giri gratis sui motocicli rubati. La Polizia Locale lo aveva fermato in via Carducci, nel centro di Trieste, mentre transitava con il mezzo, risultato poi rubato, sulla corsia riservata agli autobus in direzione Largo Barriera. Il ragazzo aveva tentato di giustificarsi dicendo che il mezzo, una Kawasaki ZX 6R di color arancione con targa austriaca, apparteneva ad un amico – non meglio specificato; eseguiti i controlli, gli agenti però avevano scoperto che oltre a non aver mai conseguito la patente, vista la giovane età, il veicolo a due ruote condotto dal ragazzo risultava sottratto ad un turista austriaco.

Accompagnato in caserma, dopo essere stato sanzionato e denunciato per ricettazione, guida senza patente e transito sulla corsia riservata, il minorenne era tornato a piede libero e dopo qualche ora era stato filmato dalle telecamere cittadine, alla guida di un altro motociclo rubato. Lo stesso giorno un’equipaggio della Polizia Locale infatti, dopo aver rinvenuto nei pressi di piazza Unità un motociclo Peugeot, risultato rubato lo scorso maggio, analizzando le immagini registrate dalle telecamere della zona ha fatto la sorprendente scoperta. Il giovane che si intravedeva nelle riprese non era altri che il minorenne già fermato a bordo della moto rubata. Predisposto un servizio di monitoraggio, nei giorni successivi veniva intercettato a San Giacomo, vicino allo scooter rubato e con addosso le chiavi dello stesso, ma non finisce qui, da un controllo del mezzo gli agenti rivenivano nel vano sottosella, la carta di circolazione ed un mazzo di chiavi appartenenti ad un terzo motociclo, di cui era stato denunciato il furto, risalente alla notte del 1° agosto e rinvenuto successivamente in località Chiarbola. Accompagnato nuovamente nella caserma di via Revoltella, alla presenza dei genitori, era stato nuovamente denunciato per ricettazione degli altri due scooter.

Nella giornata di ieri è stata eseguita l’ordinanza del Giudice per le indagini preliminari e il minore è stato accompagnato presso una comunità d’accoglienza.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore