8.3 C
Trieste
mercoledì, 7 Dicembre 2022

NUE, Ussai (M5S): Maggioranza chiede alla Giunta di rispettare il suo stesso programma. Paradossale!

12.11.2018 – 17.35 – Il NUE e la Centrale Unica 112-118 continuano a essere al centro d’accesi dibattiti in sede regionale, constatati i (numerosi) problemi degli ultimi anni. A questo proposito e in vista dell’interrogazione prevista domani del consigliere Giacomelli alla Giunta, Andrea Ussai, del Movimento 5 Stelle, torna a interrogarsi sul perchè l’attuale Giunta rimanga così indifferente a un problema pure più volte sollevato in periodo elettorale.

“Giacomelli interroga, e permettetemi di dire finalmente, sull’utilizzo improprio degli operatori laici (non professionisti) e chiede alla Giunta se non sia opportuno valutare la possibilità di reintrodurre il 118 parallelamente al Numero Unico 112”.

“Nel programma di governo del centrodestra era già previsto l’impegno di “riorganizzare l’emergenza sanitaria nell’ambito di Dipartimenti di Emergenza di area vasta e ripristinare il collegamento diretto 118- centrale operativa sanitaria.” Quindi mi lascia perplesso che sia necessaria un’interrogazione di un membro della maggioranza per rispettare il programma già sottoscritto”.

“Lo ringrazio comunque per aver sollevato un tema a me molto caro. Se avesse partecipato alla mia conferenza stampa del 27 ottobre saprebbe ad esempio che, perlomeno nell’area di Trieste, nei codici rossi e gialli il rispetto degli 8 minuti per l’arrivo dell’ambulanza in area urbana è sceso dal 38% del 2014 al 31% del 2016, fino al crollo del 2017 (sempre maggio-giugno) al 16%“.

“Per non parlare di tutte le altre criticità che segnaliamo dall’attivazione e ancora non risolte, quali: il problema dell’allungamento dei tempi dovuto al doppio passaggio dall’operatore laico 112 agli operatori 118, vigili del fuoco e polizia; il problema legato alla non corretta individuazione del luogo dovuta anche a operatori non della zona; nonché il fallimento della tecnologia impiegata, come tablet e programma gestionale degli interventi che continua a bloccarsi.”

“I fatti di cronaca tragici dispiacciono a tutti e sono assolutamente da evitare, ma non si può intervenire solo a seguito di una disgrazia, innanzitutto perché il caso di via Battigelli a Trieste non è il primo, in secondo luogo per fare in modo sia l’ultimo.”

“A noi l’assessore Riccardi ha risposto di essere a conoscenza delle criticità e di essere al lavoro per risolverle, speriamo Giacomelli domani in Aula sia più fortunato, certamente ascolteremo con molta attenzione. Il mio prossimo atto, visto che non mi sono stati concessi né i dati sull’efficienza del 112-118, né le audizioni sull’elisoccorso notturno, sarà di chiedere un’indagine conoscitiva da parte della Commissione sanità, richiesta a cui spero tutti i membri aderiscano”.

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore