75°mostra del Festival di Venezia, nuovi arrivi al Lido: Lady Gaga, Bradley Cooper, James Franco e molti altri

31.08.2018-18.00-La 75°edizione del Festival del Cinema di Venezia si è aperta il 29 agosto in un crescendo di personaggi famosi che stanno animando il Lido di Venezia. Attesissime le proiezioni dei film a concorso, dove un folto pubblico attende impaziente e curioso l’arrivo degli attori e dei registi dai nomi internazionali, che ogni giorno sbarcano al Lido. La Kermesse si è aperta con la proiezione del film Il Primo Uomo di Damien Chazelle, trasposizione cinematografica della biografia di Neil Armstrong, il primo astronauta a mettere piede sulla Luna, con protagonisti  Ryan Gosling e Claire Foy. 

La seconda giornata ha visto protagonista uno dei grandi favoriti di quest’anno, il regista e sceneggiatore messicano due volte premio Oscar, Alfonso Cuaron, che ha ricevuto lunghi applausi per il suo film Roma, racconto in bianco e nero sugli sconvolgimenti politici nel quartiere di Mexico City, luogo dov’e’ cresciuto.

Altro film molto apprezzato dalla critica, La Favorita di Yorgos Lanthimos, storia in costume ambientata nel 1700, che racconta le vicende di due cugine che sfruttano la situazione politica inglese per diventare la favorita della Regina Anna Stuart, sullo sfondo della guerra tra Regno Unito e Francia, con protagonista Emma Stone. Non ha soddisfatto le aspettative invece, il nuovo lungometraggio The mountainopera del regista americano Rick Alverson, ispirato dalla controversa figura del medico Walter Freeman, che negli anni ’50 eseguì migliaia di lobotomie, tra cui, quella su una delle sorelle di John Kennedy.

La terza giornata del Festival, vede la proiezione ufficiale nella Sala Grande del Palazzo del Cinema di A star is borncon protagonista la nota cantante americana Lady Gaga, giunta giovedì 30 a Venezia per la prima del film. Al suo fianco sul Red Carpet, l’attore Bradley Cooper coprotagonista nonchè registra del film, alla sua prima prova alla regia. Remake del celebre film È nata una  stella, diretto nel 1937 da William A. Wellman che riprende il musical del 1954 e quello in versione rock del 1976, vedrà la cantante pop cimentarsi nei panni di una attrice in difficoltà che sogna di diventare una grande cantante country, interpretazione già portata sul grande schermo da Janet Gaynor, Judy Garland e Barbra Streisand.

Grande attesa, anche per l’arrivo al Lido di Venezia degli attori James Franco, Liam Neeson e Tom Waits per il nuovo western dei fratelli CoenThe ballad of Buster Scruggs, antologia  composta da sei episodi, in lizza per il Leone d’Oro. In concorso anche la commedia sofisticata  Double vies, del regista francese Olivier Assayas con Guillaume Canet e Juliette Binoche, che lancia uno sguardo sul mondo degli intellettuali dopo la rivoluzione digitale, soffermandosi in particolare su due coppie, le cui storie si intrecciano tra loro.

Occhi puntati sull’eccezionale presentazione fuori programma dell’opera incompiuta del grande regista Orson Welles, già autore di un vero capolavoro della storia del cinema come Quarto Potere (Citizen Kane). Iniziato tra il  1970 e il 1976, la produzione di  The other side of the wind si arrestò nel 1985 a causa della morte del regista e ora, dopo 30 anni, è stato portato a termine dal regista Frank Marshall, cofondatore della casa di produzione Amblin Entertainment, assieme alla moglie Kathleen Kennedy e Steven Spielberg. In anteprima assoluta, la proiezione della storia incentrata sul ritorno a Hollywood del leggendario regista J. “Jake” Hannaford, per completare la sua opera intitolata per l’appunto The other side of the wind, dopo anni passati in esilio in Europa.

[foto di Davide Zugna per Trieste All News]