27.7 C
Trieste
mercoledì, 29 Giugno 2022

Più o meno positivi 2016: anche Trieste partecipa alla giornata internazionale contro l’Aids

01/12/2016 16:11 | Il primo dicembre è la giornata internazionale contro l’Aids. Una giornata dedicata ad accrescere la coscienza della epidemia mondiale di AIDS dovuta alla diffusione del virus HIV. Dal 1981 l’AIDS ha ucciso oltre 25 milioni di persone, diventando una delle malattie più distruttive che la storia ricordi.

Se entro il 2030 non ci saranno ulteriori sviluppi per la comunicazione e sensibilizzazione del target adolescenziale, il rischio di contagio aumenterà e potrebbe arrivare fino a 400.000 persone contagiate in un anno, rispetto ai 250.000 del 2015 in tutto il mondo.

Nel 2015 l’Aids ha causato 41.000 vittime fra ragazzi tra i 10 e il 19 anni, questi sono i dati presi dal settimo rapporto “For Every Child: End AIDS”, fatto sui bambini su scala mondiale.

E’ necessario incrementare sensibilizzare questo giovane pubblico a questa malattia e a tutte le precauzioni da adottare.

A Trieste ci sono la mostra e gli eventi “Più o meno Positivi”, dal 1 al 4 dicembre alla Sala Veruda, Sala Fittke,  e nella sala nella Piazza Piccola, dietro Piazza Unità.

Ogni giorno dalle 16:30 fino alle 18:30 sarà possibile fare un test HIV assolutamente anonimo e gratuito. La domenica l’orario cambierà, dalle 10:00 alle 12:00.

OGGI, 1 dicembre

ore 17:00 – Incroci di parole > Pino Roveredo intervista il direttore de Il Piccolo, Enzo D’Antona, e il Direttore Generale di ASUITS, Nicola Delli Quadri, in collaborazione con la redazione del giornale di strada VolereVolare

Venerdì 2 dicembre

ore 17:00 –  Fumetti positivi > Nino Giordano, editore della casa editrice Renbooks e autore del romanzo urban fantasy “I Guardiani della Luce”, dialoga con Raimondo Pasin, disegnatore e insegnante presso la scuola di disegno “Grafite” e insegnante di cinema e multimedialità presso l’ISIS Nautico “Tommaso di Savoia – Luigi Galvani”, partecipano studenti del SISM e del progetto Afrodite (proiezione video prodotto dai ragazzi)

Sabato 3 dicembre

ore 17:00 – Associazioni e Comunicazione > con Antonella Nicosia, Arcigay Arcobaleno Trieste e Gorizia Onlus, e Mitja Blažiž, Associazione LEGEBITRA di Lubiana, modera la giornalista Loretta Marsilli
ore 18.30 > Mal d’amore > “poetry slam“ (testi rap recitati) a cura del collettivo Stolen Word

Domenica 4 dicembre

dalle ore 10:00 alle 16:00 –  5° torneo “più o meno positivi” > torneo di calcio a 7, partecipano le squadre: Real Androna, Atletico Balon, Polisportiva Timavo, I.C.S., La Collina, Samarcanda > Campo “Fani Olimpia” di via G.Pascoli 31/A
ore 17:00 –  visita guidata della mostra con Massimo Premuda, presidente della Casa dell’Arte
ore 18.30 –  finissage e chiusura manifestazione

Gli artisti che partecipano sono tanti, ognuno con la propria arte ha dato il suo contributo. Sia un dipinto che una foto, un progetto di video arte o una performance. Potrete trovare gli artefatti di Nina Alexopoulou, Mattia Campo Dall’Orto, Roberto Del Frate, Fabiola Faidiga, Michele Filannino, Guillermo Giampietro, Max Jurcev, James Khan, Cristina Lombardo, Roberto Lo Verde, Massimo Margon, Laura Pigo, Renzo Possenelli, Walter Scherlich, Davide Skerlj, Alan Stefanato, Barbara Stefani, Luigi Tolotti.

Il Dipartimento delle Dipendenze dell’ASUITS organizza, dal 1° al 4 dicembre, una serie di incontri d’interesse culturale e sociale con il contributo del Comune di Trieste, il patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, e il supporto di Azienda Trieste Trasporti e Alleanza3.

Giulia Livia

(Riproduzione riservata)

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore