10.1 C
Trieste
domenica, 4 Dicembre 2022

Telecamere sugli ex valichi di confine, la mozione in V commissione

23.11.2022 – 08.00 – Misure urgenti in tema di sicurezza sul confine nazionale. È stato questo il tema dibattuto ieri dalla sesta commissione comunale presieduta da Salvatore Porro (FdI). La mozione, proposta dal consigliere Giuseppe Ghersinich (Lega), non ha visto però l’annunciata presenza dell’assessore alla sicurezza Maurizio de Blasio a causa degli impegni concomitanti legati alla situazione meteorologica. Fondamentale, a detta del proponente, è munire gli ex valichi della provincia di Trieste di telecamere per la video sorveglianza. “Strumenti che aiuterebbero a risolvere molti casi di infiltrazioni illegali in territorio nazionale – ha sottolineato il consigliere leghista -. È una tecnologia che costa poco rispetto a un tempo, senza dimenticare di incrementare le pattuglie transnazionali sulla fascia confinaria”.
Critica in particolare sui tempi legati alla presentazione di questa mozione la consigliera Alessandra Richetti (M5S). “Se non si è ottenuto alcun risultato su questo tema nel periodo in cui la Lega era al governo e allo stesso tempo della Regione non vedo cosa si potrebbe ottenere adesso”.

A chi sosteneva che il tema non fosse di pertinenza del Comune, Vincenzo Rescigno (Misto) ha ricordato come “a Trieste nel 2011 al termine del Dipiazza bis ci fossero appena 50 richiedenti asilo, mentre al suo ritorno nel 2016 ce n’erano un migliaio”. Dopo aver ricordato che “l’obiettivo deve essere quello di salvare gli esseri umani senza al contempo dimenticare che esistono degli sciacalli che ci guadagnano sopra” il presidente della commissione Porro ha licenziato per l’aula la mozione sollecitando, al contempo, un incontro con il Prefetto, da tenersi in una commissione successiva.

[g.p]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore