10.1 C
Trieste
domenica, 4 Dicembre 2022

Gas russo, bloccate forniture Gazprom a ENI

02.10.2022 – 08:00 – La fornitura di gas russo distribuito dalla multinazionale Gazprom all’Italia, attraverso il Friuli Venezia Giulia (tramite il metanodotto di Malborghetto, nel Tarvisiano) sono pari allo zero. A renderlo noto l’ENI, l’Ente Nazionale Idrocarbuti sul proprio sito ufficiale. Gazprom ha infatti comunicato alla multinazionale italiana dei carbutanti e dell’energia che non è in grado di confermare i volumi di gas richiesti, considerato che non è possibile fornire gas attraverso l’Austria. Dalla giornata di ieri, Gazprom non sta più consegnando il metano ad ENI inquanto, stando alle sue comunicazioni, non sarebbe in grado di ottemperare agli obblighi necessari per ottenere il servizio di dispacciamento di gas in Austria dove dovrebbe consegnarlo. Queste le parole di un portavoce dell’ENI ai microfoni dell’agenzia di stampa ANSA del Friuli Venezia Giulia in merito alla vicenda. Ad ogni modo, secondo ENI, l’Austria sembrerebbe ricevere il metano in maniera regolare al punto di consegna al confine con la Slovacchia. Pertanto, i tecnici di ENI sono al lavoro per risolvere al più presto la questione e verificare con Gazprom se sia possibile riattivare i flussi verso il Bel Paese. Appena tutto sarà ritornato nella norma, assicurano da ENI, sarà pubblicato un nuovo aggiornamento.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore