8.4 C
Trieste
venerdì, 9 Dicembre 2022

Wärtsilä, accordo tra sindacati e Daewoo. L’UGL-Metalmeccanici non ci sta

28.09.2022 – 17.19 – UGL-Metalmeccanici denuncia la gravità dei fatti di oggi avvenuti nel totale silenzio, senza informare i lavoratori, notiziandoli a cosa fatta. Non comprendiamo la scelta del caricamento a bordo dei 12 motori Daewoo, oggetto fondamentale al tavolo della trattativa con l’azienda e senza che questa dia garanzie sul mantenimento occupazionale nel perimetro produttivo di Bagnoli. Il sostegno di Daewoo a favore del sito produttivo triestino è una promessa di un cliente di Wartsila che, pur coinvolto a condannare pubblicamente l’azienda finlandese, non è in alcun modo protagonista di questa vicenda. Non emerge infatti nessun tavolo di trattative già avviato con Wartsila, ne alcun piano strategico a tutela delle competenze tecnologiche, delle capacità delle maestranze e l’importanza geografica del sito.
L’unica certezza è che i legali dell’azienda non hanno escluso l’opposizione al decreto del Giudice emesso venerdì scorso, azione che se intrapresa andrebbe nella direzione dei licenziamenti.

Le domande che ci si aspettava da parte delle RSU di FIOM-FIM-UILM da rivolgere all’azienda prima di azioni concrete ed inspiegabili come queste – afferma il Segretario regionale Michael D’Andrea – sarebbero dovute essere le seguenti:

  • Avete intenzione di chedere all’azienda se intende impugnare la sentenza che impone la revoca della procedura?
  • I motori Daewoo erano già stati messi al tavolo delle trattative a favore dell’esito della sentenza del Giudice?
  • L’azienda ha intenzione di presentare una nuova procedura?

[cs – UGL-Metalmeccanici]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore