10.1 C
Trieste
domenica, 4 Dicembre 2022

Porto Vivo. App, realtà virtuale e video per conoscere il ‘nuovo’ Porto Vecchio

30.09.2022 – 15.00 – Porto Vivo. S’intitola così la nuova iniziativa di divulgazione delle opere in corso del Comune di Trieste nell’area del Punto Franco Vecchio: un sito web dedicato, una app, video informativi, videografica con modellazione 3D, video di realtà aumentata con cellulare, video immersivi a 360°, ‘totem’ dispersi in Porto Vecchio presso le aree di maggiore interesse, per una passeggiata davvero interattiva. L’amministrazione comunale dispiega pertanto tutto il suo impegno per far conoscere alla cittadinanza l’area, attraverso tanto la presenza fisica, quanto quella virtuale: protagonista, accanto al Parco Urbano e il Museo del Mare, il tracciato della cabinovia. Un’operazione di pubblicità costata 50mila euro, attraverso attrezzature comperate in proprio.
Partendo dagli elementi fisici, va rilevata la presenza dei 6 totem di 3 metri di lunghezza per 2 metri di altezza dislocati nei punti cruciali del Porto Vecchio; totem ‘interattivi’ attraverso cui conoscere gli interventi di ripristino e le logiche di fondo dei progettisti.
Tra le novità invece multimediali di maggiore impatto, occorre segnalare la modellazione tridimensionale dell’area che riproduce, con esattezza pari al singolo granello, il tracciato della cabinovia quali spazi, altezze e aree coinvolte.
Sono inoltre previste visite guidate dal 3 al 14 ottobre, alle ore 10 e 14, previa prenotazione sul sito del Comune. Saranno i dipendenti comunali stessi ad accompagnare i cittadini (e gli eventuali turisti) alla scoperta di un’area in radicale trasformazione.
Cuore dell’iniziativa rimarrà però il sito www.portovivotrieste.it, al cui interno vanno segnalati in particolare le quaranta ‘fotosfere’, ovvero video a 360° girati tramite videocamera montata su drone, attraverso cui esplorare il Porto Vecchio dall’alto e poter spaziare anche in aree finora demanio portuale e come tali inaccessibili.
Nella cornice di Barcolana 54, allo stand del Comune di Trieste, sarà invece possibile sperimentare una visita in realtà virtuale con Oculus e con monitor touch. Tutto materiale che, alla fine dell’iniziativa, verrà traslato in un’apposita camera dedicata a Porto Vivo all’interno del Museo del Mare.

Durante la presentazione del progetto, l’assessore alle Politiche Finanziarie Everest Bertoli ha sottolineato con orgoglio come i lavori fossero iniziati in anticipo con le tempistiche del PNRR, rimarcando come si avvicini la data di scadenza per i lavori nell’area portuale fissata al 2026. La ‘città proibita’, qual è stata la definizione del Porto Vecchio, verrà finalmente svelata ai cittadini; e non solo, perché l’operazione pubblicitaria è anche rivolta a cercare investitori privati nell’area. Su quest’aspetto l’amministrazione comunale ha confermato la presenza di diversi gruppi d’interesse, senza però scendere nel dettaglio; in linea generale si desidera qualcuno che abbia “una visione globale“.
Il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza ha invece concentrato l’attenzione sui lavori infrastrutturali compiuti, con “migliaia di tubi sottoterra” per gli impianti di acqua, elettricità e gas; ricordando come con l’abbattimento ormai prossimo della Tripcovich si spalancherà l’ingresso del Porto Vecchio, liberando tutta la potenzialità dell’area. Un investimento, ha ricordato Dipiazza, che come l’azione di Maria Teresa permise il boom demografico di Trieste attraverso il suo porto, ora il (nuovo) Porto Vecchio permetterà di far crescere nuovamente la qualità della vita, arrestando il declino demografico. A questo proposito il sindaco ha ricordato che Trieste ha il più alto numero di trasferimenti di tutta Italia, segnale del fermento dell’area.

Guardando infine nuovamente al materiale offerto dai cittadini, dal sito web, ai ‘totem’, ai video, alle cartoline (oltre 10mila, in italiano e inglese), l’assessore Bertoli ha ricordato come non si tratti più di progetti o di fantasiose ipotesi, ma di piani effettivi di costruzione. Questo è quanto stato deciso e questo è quanto verrà costruito secondo i piani e finanziamenti PNRR. Cabinovia inclusa, è stato rimarcato.

[z.s.]

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore