11.6 C
Trieste
venerdì, 9 Dicembre 2022

Giornata Mondiale Alzheimer, Trieste si colora di viola con le iniziative “De Banfield Onlus”

19.09.2022 – 09:20 – Dopo la promozione social e nelle piazze avvenuta sin dai primi giorni del corrente mese, il prossimo 21 Settembre, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer, dedicata a “chi dimentica”, l’Associazione De Banfield Onlus di Trieste, impegnata da oltre un trentennio nel sostegno ai caregiver di persone affette dalla più diffusa delle demenze senili metterà in campo un gran numero di iniziative come l’autobus viola, la mappa dei luoghi “Dementia Friendly” e lo spritz viola, solo per citarne alcuni. Ma perchè proprio il viola? Questo è il colore del fiore “Non Ti Scordar di Me”, scientificamente noto come Myosotis, fiore simbolo della malattia in questione descritta per la prima volta nel 1906 dallo psichiatra e neuropatologo tedesco Alois Alzheimer (1863-1915). Oltre alla tradizionale panchina viola nel centro, quest’anno, grazie al contributo di “Comune di Trieste” e “Trieste Trasporti” verrà fatto circolare per le strade e le vie del Capoluogo Giuliano, un autobus urbano dipinto di viola per l’occasione. Il 21 Settembre, da Piazza Oberdan, la speciale vettura partirà da Piazza Oberdan con tre corse: alle ore 11:30, alle ore 18:00 ed alle ore 19:00. Assieme a Francesca Pitacco e alle voci registrate di Ariella Reggio e Marzia Postogna, passeggere immaginarie del bus, sarà possibile riscoprire la nostra città, come i luoghi siano legati ai ricordi e come si trasforma, cresce ed evolve, il rapporto tra una figlia e una madre quando l’Alzheimer entra a far parte della quotidianità. Inoltre, in circa 20 locali e caffè storici triestini, sarà proposto il noto cocktail “Spritz Viola” alla violetta. E ancora, per l’occasione, sarà presentata la “Mappa Viola” della città di Trieste, nella quale saranno indicati i luoghi “Dementia Friendly”, tra cui il “Civico Museo Teatrale Carlo Schmidl” di Via Rossini, i supermercati “Coop Allenza 3.0” e l’Ariston di Viale Romolo Gessi, primo cinema “Dementia Friendly” in Italia. Infine, è stato editato il libro “La Nonna sul Pianeta Blu”, esito dell’ omonimo concorso letterario nazionale della De Banfield Onlus il quale raccoglie i migliori 30 racconti vincitori del contest, scritti da caregiver di malati di Alzheimer selezionati da una giuria presieduta da Michela Marzano. La Prefazione è firmata dall’attrice Daniela Poggi, vincitrice della passata edizione.

Oggigiorno sono quasi 60 milioni le persone nel mondo affette da diverse forme di demenza; di queste circa il 60% riporta il morbo di Alzheimer, il più diffuso e destinato raddoppiare entro il 2050, dove si stima che il numero delle persone affette possa raggiungere i 152,2 milioni. Nel nostro paese si contano circa un milione e mezzo di casi di demenza; di questi oltre 600 mila malati di Alzheimer, in aumento esponenziale con il continuo allungarsi dell’età media di vita. L’1% dei casi di Alzheimer è causato dalla presenza di un gene alterato che ne determina la trasmissione da una generazione all’altra di una stessa famiglia. Il restante 99% dei casi si manifesta in modo “sporadico”, ovvero in persone che non hanno una chiara familiarità con la patologia. Il principale fattore di rischio dell’Alzheimer è quindi l’età: la malattia colpisce una persona su 20 oltre i 65 anni, una su 100 tra i 65 ed i 74 anni, una su 14 tra i 75 e gli 85 anni, ed una su 5 oltre gli 85 anni.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore