14.9 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Turismo, nella settimana di Ferragosto il Friuli Venezia Giulia fa “Sold Out”

15.08.2022 – 10:00 – Quello odierno è un Ferragosto da tutto esaurito per le strutture ricettive del Friuli Venezia Giulia. Nella nostra Regione, il mare si è rivelato essere ancora una volta la meta preferita dove trascorrere la propria settimana di ferie, particolarmente apprezzata dai turisti stranieri tornati in massa sul nostro territorio, dopo il buio biennio funestato dai risvolti negativi della pandemia da Covid-19. A fare il punto sull’andamento della stagione estiva fino ad oggi è stato il Presidente di Federalberghi FVG, Paola Schneider, ai microfoni dell’agenzia di stampa ANSA del Friuli Venezia Giulia. I dati di Ferragosto registrano il “sold out”, – ha affermato. “Forse c’è ancora qualche disponibilità, ma bisogna essere fortunati”. “Questa è la settimana clou dell’estate e si sta lavorando bene, – ha continuato Schneider – complice anche il bel tempo”. Ad oggi “la stagione estiva non è ancora riuscita a raggiungere i numeri del pre-Covid, ma siamo abbastanza vicini grazie soprattutto agli stranieri, provenienti da Germania, Austria, Olanda. Questo era il nostro mercato prima del Covid e lo è di nuovo adesso”. I nostri connazionali, rispetto al 2021 “hanno invece ripreso a viaggiare verso mete più lontane e all’estero”. Dopo il boom registrato dalla montagna nel 2020 e 2021, per gli ampi spazi e il distanziamento, quest’anno è il mare a farla da padrone. Nelle località balneari piacciono soprattutto gli appartamenti, ha sottolineato Schneider. E rispetto agli anni scorsi è cambiata la richiesta; “I contratti non sono più solo settimanali o quindicinali ma soprattutto mensili, talvolta stagionali. Da una parte va bene, dall’altra però può risentirne il commercio, perché i locatari non sono presenti con continuità. Credo che la pandemia abbia fatto capire che c’è bisogno di un posto dove andare quando si vuole staccare”. Per capire se già quest’anno si potranno riottenere i numeri del pre pandemia occorrerà attendere la fine della stagione estiva, ha concluso Schneider sottolineando che “ll miglioramento rispetto al 2021 è già evidente, anche perché la stagione è iniziata presto e già a Giugno si lavorava bene”.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore