14.9 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Trieste, arrestato per ricettazione. Rinvenuti smartphone e profumi nel campo Rom

12.08.2022 – 09:40 – Negli scorsi giorni, una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Villa Opicina, nel corso di un controllo a bordo di un pullman diretto in Romania, si è insospettita dopo aver scorto un uomo il quale portava con sè un gran numero di borsoni. I militari, eseguiti gli accertamenti del caso, sono riusciti a risalire alle sue generalità. L’uomo era un cittadino romeno di 46 anni sul cui nominativo era pendente un mandato di cattura e una sentenza di carcerazione da 8 mesi da scontare per il reato di ricettazione. Pertanto, lo straniero è stato fermato, tratto in arresto, e tradotto presso la Casa Circondariale “Ernesto Mari” di Trieste. All’interno del campo Rom, nei pressi della sua baracca, aveva creato una montagnola di oggetti; all’apparenza di soli rifiuti. Tuttavia, in seguito ad una perquisizione eseguita dalle Forze dell’Ordine, si è compreso che il materiale accatastato era costituito da smartphones, confezioni di profumo e numerosi articoli di cosmetica spesso delle migliori marche sul mercato i quali avevano destato l’interesse di tutti i residenti del campo che, con frequenza, si recavano alla montaglola per portare via qualcosa. Il tutto, frutto di furti avvenuti nei più svariati luoghi.

 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore