31.2 C
Trieste
mercoledì, 10 Agosto 2022

Informare per prevenire, a Barcola la campagna dalla Polizia di Stato

06.08.2022 – 08.45 – Informare per prevenire. È la campagna di sensibilizzazione portata avanti sul territorio di Trieste dalla Polizia di Stato e che ieri mattina ha fatto tappa sulla riviera di Barcola con un apposito banchetto. L’obiettivo della campagna è quello di prevenire i vari tipi di crimine verso i soggetti più deboli, siano questi anziani o donne, da sempre i più a rischio di essere oggetto di truffe o, nel caso delle donne, di violenza di genere.
“Per la Questura di Trieste il lavoro di prevenzione è fondamentale – ha spiegato Stefania De Castro, vice responsabile della Divisione Anticrimine -. E noi siamo qui per informare i cittadini su come tutelarsi. Cerchiamo di avvicinarci alla popolazione per far loro presente che noi ci siamo e per spiegare quali sono gli strumenti a loro disposizione”. Un’esigenza, quella di fare informazione, emersa anche a seguito del lockdown. “Nel periodo dell’isolamento – ha proseguito De Castro – soprattutto i casi di violenza domestica contro le donne sono aumentati, mentre quelli di stalking sono diminuiti, ma solo perché era molto più difficile uscire di casa. I mesi più recenti, invece, hanno visto una ripresa anche di quest’ultimo tipo di reati”.

Come sottolineato dalla vice responsabile della Divisione Anticrimine, “il lavoro di prevenzione della Polizia su questi temi passa anche dalle scuole. Al termine di un nostro incontro con gli studenti, una volta, una ragazzina di 14 anni si è confidata con la sua insegnante raccontando gli abusi che subiva a casa. Le donne devono capire che sono vittime e devono denunciare i loro aguzzini”.
Presente al banchetto informativo barcolano anche l’assessore regionale alla sicurezza, Pierpaolo Roberti. “Le violenze di genere, le truffe continuano ad aumentare anno dopo anno – queste le sue parole -, in controtendenza con il calo costante registrato fra il numero dei reati complessivi commessi sul nostro territorio. Ecco perché la Regione appoggia con convinzione attività di prevenzione come questa, avviata dalla Polizia di Stato su un tema così importante, stanziando annualmente ingenti risorse per finanziare programmi di sicurezza rivolti ai Comuni e ai rispettivi organi di sicurezza”.

g.p.

 

 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore