6 C
Trieste
venerdì, 2 Dicembre 2022

Triestina, difesa al completo: ufficiale l’arrivo di Sottini

25.07.2022 – Un nuovo giovane nel cuore della retroguardia della Triestina. Gli alabardati hanno infatti ufficializzato l’arrivo di Edoardo Sottini, vent’anni ancora da compiere, dall’Inter. Il giovane difensore, che già da qualche tempo si allenava con i nuovi compagni agli ordini di Andrea Bonatti e che aveva anche giocato nell’amichevole di Moena contro la Fiorentina, arriva dai neroazzurri con la formula del prestito annuale e va a completare la batteria di centrali a disposizione del tecnico giuliano.

Centrale mancino di grande stazza – è alto 1,91m – ma dalle doti tecniche non indifferenti (qualcuno lo ha paragonato addirittura ad Alessandro Bastoni), Sottini è nato a Brescia il 18 agosto del 2002, ma i primi calci li ha tirati con la maglia della Cremonese, prima di essere notato, ancora giovanissimo, dall’Inter, nel cui fiorente vivaio arriva nel 2016. Dopo aver svolto la trafila giovanile con i nerazzurri, vincendo anche un campionato e una supercoppa con l’Under 17 nel 2018/2019, l’Inter lo manda a fare gavetta in Serie C con la Pistoiese, con cui ha giocato nella passata stagione. E con gli arancioni toscani Sottini è un perno importante, scendendo in campo in 31 occasioni mettendo a referto persino 4 reti. Gioca anche nel primo turno di Coppa, in cui la Pistoiese perde contro il Cesena, e nei playout contro l’Imolese, senza però riuscire a salvare i toscani dalla retrocessione in Serie D.

La nuova dirigenza alabardata lo ha notato e, dopo averlo testato in ritiro, ha deciso di puntare su di lui per completare la retroguardia. Nelle gerarchie, a oggi Sottini dovrebbe partire dietro ai più esperti Rocchi e Sabbione, ma le sue qualità e la sua determinazione gli permettono giocarsi un ruolo da titolare. Un’alternativa di valore per la Triestina, un grande trampolino di lancio e un’ottima vetrina per lui, per cercare di conquistarsi un futuro da protagonista. Con l’Inter, titolare del suo cartellino ma con cui il contratto scade tra un anno, o con la Triestina stessa. O magari anche in altre piazze: chissà: intanto, il futuro prossimo lo vedrà alabardato. E per il futuro più lontano c’è ancora tempo.
[E.R.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore