30.9 C
Trieste
lunedì, 15 Agosto 2022

Muggia, da oggi raggiungere i bagni è più semplice con la linea 90 “Alto Adriatico-Lazzaretto”

01.07.2022 – 14:30 – Si è tenuta questa mattina presso Piazzale Alto Adriatico, alle porte di Muggia, la conferenza stampa di presentazione della nuova linea di autobus urbani di TriesteTrasporti (CLICCA QUI PER CONSULTARE GLI ORARI DELLA LINEA 90) ideata dalla controllata di TPL e dal Comune di Muggia per alleggerire il traffico veicolare verso gli stabilimenti balneari della cittadina rivierasca, riducendo di conseguenza anche l’inquinamento atmosferico e garantendo a sua volta una maggiore sicurezza e accessibilità dei bagnanti lungo la strada limitrofa ai bagni presenti sul Lungomare Venezia e Lazzaretto. All’evento hanno preso parte il Sindaco di Muggia, Paolo Polidori, assieme all’Assessore ai Lavori Pubblici e Viabilità Sostenibile, Elisabetta Steffè, e il Presidente di TriesteTrasporti Maurizio Marzi. “Quello che presentiamo quest’oggi – ha dichiarato il Primo Cittadino di Muggia – è l’inizio del servizio che assieme a TriesteTrasporti da oggi, e per tutta l’estate, coprirà la zona di Muggia fino a Lazzaretto; una novità importantissima che permetterà alle gente di avere un servizio di trasporto pubblico senza dover raggiungere i bagni, come ad esempio “Acquario”, con l’automobile o con lo scooter. Abbiamo scelto di istituire il capolinea presso Piazzale Alto Adriatico in quanto centro intermodale dove lasciare la propria autovettura e prendere l’autobus; utile soprattutto a chi viene da fuori Muggia. Di conseguenza, grazie alle fermate presenti nel centro di Muggia, anche i residenti potranno usufruire di questo nuovo servizio”. “Ringraziando TriesteTrasporti per la loro disponibilità – ha continuato Polidori – voglio ricordare che da quest’anno la linea 90 è stata inserita nelle linee del cosiddetto TPL; pertanto, i 90.000 euro che il Comune lo scorso anno ha messo a disposizione per garantire ai cittadini tale servizio, da quest’anno non saranno più a carico dei contribuenti dando un grosso beneficio alla parte corrente del nostro bilancio”. “Vista la bontà di questo servizio – ha ricordato il Sindaco – abbiamo intenzione di progettare prossimamente nuovi collegamenti, magari via mare. Quello di oggi, infatti, è solo il punto di partenza per alleggerire la viabilità che nel periodo estivo viene storicamente messo alla prova”.

“TriesteTrasporti è a disposizione del Comune di Muggia per rispondere con i propri mezzi alle necessità del territorio – ha asserito il Presidente di TT -. Voglio ringraziare in primis gli autisti i quali attualmente sono pochi e aggiungere una nuova linea è un impegno non solo economico e finanziario ma che riguarda tutta l’organizzazione dell’Azienda. Questo di Muggia è un esempio virtuoso di intermodalità che permette di andare al mare con maggiore serenità. Se in futuro il Comune di Muggia avrà bisogno di altri nostri servizi, noi ci saremo” – ha sottolineato Marzi.

Foto: Gabriele Turco.

“La viabilità è un tema di grande attualità nel nostro Comune – ha dichiarato l’Assessore Comunale Steffè – per questo motivo, stiamo anche valutando di creare un sistema di trasporto su due ruote, come già visto nel Bici-Plan negli scorsi giorni, al quale anche i cittadini potranno dare consigli e dire la loro in merito, prima dell’approvazione definitiva. Il tutto per raggiungere quella zona in direzione Lazzaretto che attualmente si ritrova ad essere particolarmente carente di parcheggi; soprattutto nel periodo estivo, con la presenza dei bagnanti che attualmente supera di gran lunga il numero atteso ogni anno. Per questo stiamo anche ponderando l’ampliamento di alcune zone di parcheggio e di ulteriori metodi di trasporto come quello via mare e quello ciclabile”. Come ricordato dal Primo Cittadino, “nell’area di Caliterna (un altro spazio intermodale dotato di parcheggi per vetture) il Comune è in procinto di installare una postazione per biciclette nell’ambito del Bike Sharing” dove il cittadino o il turista potrà prendere a noleggio una bicicletta e percorrere pedalando tutta la zona costiera. “Se non sarà fatto entro quest’anno – ha rassicurato Polidori – lo faremo sicuramente il prossimo in quanto il futuro turistico di Muggia deve passare senza dubbio attraverso il cicloturismo”.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore