30.9 C
Trieste
lunedì, 15 Agosto 2022

Porto di Trieste, Friulia “compra” il 20% della società Infoera

30.06.2022 – 09.05 – Friulia Spa, società finanziaria della Regione Friuli Venezia Giulia, continua il processo di espansione, acquisendo elementi specializzati del mondo economico giuliano: accanto alla biomedicina, Friulia ha infatti acquisito una partecipazione del 20% di Infoera Srl, controllata di CIRCLE Group. Si tratta di un gruppo specializzato nell’analisi dei processi e nello sviluppo di soluzioni per la digitalizzazione del settore portuale e della logistica intermodale. L’azienda offre inoltre consulenze internazionali sulla transizione energetica e generalmente sui temi del Green New Deal. Non a caso Circle Spa è quotata sul mercato Euronext Growth Milan organizzato e gestito da Borsa Italiana.
Inoltre, sempre ieri, è stato sottoscritto un aumento di capitale in Infoera di Euro 400.000 pro quota da parte dei soci Circle, Catone Investimenti S.r.l. (“Catone Investimenti”) e Friulia con l’obiettivo di supportare la crescita della società consentendo il rafforzamento e l’ampliamento delle sue relazioni con il territorio e il mondo portuale.
Ricordiamo che lo scalo giuliano utilizza il software di CIRCLE Group per il trasporto delle merci interno, il cosiddetto “Milos® Terminal Operating System” (TOS). Specificatamente il TOS è stato integrato con il Trieste Intermodal Maritime Terminal (TIMT) ovvero il terminal responsabile della banchina tra il Molo VII e il Molo VI.

“Siamo convinti dell’importanza di questa iniziativa societaria, che permetterà a Infoera e al gruppo in cui è inserita di consolidare le sinergie con le comunità portuali di Trieste e Monfalcone, coerentemente con la strategia perseguita di efficientamento e sviluppo della catena logistica multimodale (in primis di tutto il Friuli-Venezia Giulia) che punta a un sempre maggiore utilizzo delle componenti digital, green e ferroviarie” ha dichiarato Luca Abatello, presidente e Ceo di CIRCLE Group.

“Da sempre Friulia garantisce supporto manageriale e finanziario ai progetti che puntano a valorizzare il territorio. Per questo abbiamo deciso di investire in Infoera, una società il cui business ruota attorno a Trieste e al suo porto fornendo soluzioni informatiche e tecnologiche oggi indispensabili per tutta la supply chain. Siamo convinti che la posizione strategica di cui gode il nostro scalo, come porta di accesso al mercato europeo, non potrà che favorire la ricerca e lo sviluppo di nuovi servizi da parte di Infoera, pensati per migliorare e velocizzare tutta la filiera logistica” ha dichiarato Federica Seganti, presidente di Friulia.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore