30.6 C
Trieste
domenica, 14 Agosto 2022

La salute “intelligente”: nasce a Trieste il mega hub del BioHighTech

13.04.2021 – 15.03 – La commistione tra tecnologia, ricerca scientifica e digitalizzazione in ambito medico era già in atto prima che la pandemia Covid-19 trasformasse quello che era un campo assai promettente in una miniera d’oro: ora è difficile pensare un settore che non riceva altrettanto impulso di quello della saluteintelligente“, all’insegna dell’interdisciplinarietà tra medicina e tecnologia, tra sanità e digitale.
Grazie allo status di città scientifica che vanta un alto numero di ricercatori e start up, Trieste può giocare nuovamente un ruolo importante; e in questo contesto si colloca il nuovo trittico di relazioni di potere formatosi in Regione tra le realtà biomediche esistenti.
Specificatamente Biovalley Investments Partner S.p.A. (BIP S.p.A.), società finanziaria specializzata nelle tecnologie per la medicina, ha scelto di investire 3,1 milioni per Friulia S.p.A., la finanziaria regionale che promuove lo sviluppo economico del Friuli Venezia Giulia. A sua volta Friulia utilizzerà questi fondi per rafforzare il Business Innovation Center (BIC Incubatori FVG), nato nel 1986 come secondo incubatore certificato italiano. Il vecchio BIC risultava anni fa in condizioni di perdita strutturale; grazie al suo passaggio all’interno di BIP e alla sua riorganizzazione ad opera di Friulia, l’incubatore può tornare a svolgere il suo ruolo primigenio di motore “di idee”.
L’obiettivo ultimo coinvolge direttamente la Trieste non solo scientifica, quanto industriale: si tratterà infatti di creare nel capoluogo un polo del BioHighTech di importanza internazionale composto da 13 aziende per un consolidato complessivo di 7,8 milioni di euro.

Per BIP S.p.A., dal suo canto, l’operazione segna un turning point nel percorso strategico di investimento nei settori del Biomedicale (BioMed), delle Biotecnologie (BioTech) e dell’Informatica medica e bioinformatica (BioICT). Percorso di sviluppo che Biovalley Investments Partner ha intenzione di proseguire anche attraverso la quotazione, quanto prima, sul Mercato AIM di Borsa Italiana.

Le aziende su cui BIP interviene beneficeranno di un’accelerazione della crescita grazie alla contaminazione quotidiana fra le imprese ospitate nel Business Innovation Center (BIC) di via Flavia a Trieste e tutte le altre realtà del nuovo polo del BioHighTech.
La visione di BIP è infatti quella di promuovere un ecosistema industriale per accelerare l’incubazione e la crescita di imprese che abbiano prevalentemente sede legale o operativa in Friuli Venezia Giulia o in zone limitrofe e attive in settori industriali ad elevato contenuto tecnologico quale quello della salute, tra cui BioMed, BioTech e BioICT.

BIC Incubatori FVG completa in questo modo il suo rilancio; di recente il Business Innovation Center ha iniziato inoltre a promuovere con il Cloud HPC Data Center di Trieste Valley (società controllata da BIP) le attività di accelerazione per la digital transformation delle imprese regionali, nell’ambito di un coordinamento regionale con i parchi scientifici e tecnologici e dell’Area Science Park di Trieste, che operano nella Regione FVG.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore