20.2 C
Trieste
sabato, 28 Maggio 2022

Il re del ro-ro DFDS acquista primeRail: più treni per il porto di Trieste

12.05.2022  – 07.01 – Il colosso della logistica danese DFDS ha acquistato la società prime Rail, una promettente realtà nata nel 2019 e specializzata nel trasporto combinato terrestre e marittimo. L’obiettivo di primeRail era di collegare porti e interporti tramite le ferrovie, combinando il taglio delle emissioni inquinanti coi vantaggi del trasporto via rotaia. L’acquisizione rappresenta un ulteriore espansione per DFDS e un’importante base per il progetto della business unit DFDS Rail. Come osservava il giornale specializzato Shipping Italy, la mossa di DFDS avrà rilevanti ripercussioni per Trieste. La compagnia danese ha infatti un (semi) monopolio del traffico ro-ro lungo l’autostrada del mare dalla Turchia a Trieste; un traffico gestito a propria volta a Trieste dalla controllata Samer Seaports & Terminals. L’acquisizione con primeRail permetterà infatti di espandere ulteriormente questo traffico, completando la catena trasportistica: non solo via mare, quanto via terra. Non solo più ro-ro, pertanto; ma più treni, più vagoni. Come per precedenti annunci relativi al porto di Trieste rimane l’incognita di un punto di saturazione ferroviario, specie considerando i colli di bottiglia caratteristici della geografia giuliana. Quale conferma del ruolo di Trieste nell’acquisizione di DFDS la sede della business unit Rail sarà proprio il capoluogo giuliano, attraverso la divisione Mediterraneo e sotto la guida di Patrick Zilles, ex amministratore delegato di primeRail.

Lars Hoffmann, responsabile della business unit Mediterranean, ha dichiarato:
“Da quando abbiamo acquisito la nostra rete di collegamenti turchi a metà del 2018, abbiamo appreso quanto le soluzioni ferroviarie possano aggiungere valore al nostro modello di business e alla nostra rete. Espandiamo la nostra rete e con la crescente attenzione alle soluzioni green intendiamo sviluppare ulteriormente il nostro sistema ferroviario. Dal 2018, abbiamo raddoppiato il numero settimanale di treni; è pertanto logico fare il prossimo passo. Vediamo una domanda crescente per i trasporti ferroviari abbinati alle nostre rotte via mare e ai servizi logistici. L’unione con primeRail ci permette di offrire ulteriori soluzioni intermodali e i clienti potranno consegnare i propri carichi presso i nostri terminal in Turchia e ritirarle al punto più vicino alla destinazione finale in Europa”.

“I nuovo assetto di Dfds – prosegue Hoffmann – con una business unit dedicata al trasporto merci ferroviario e l’acquisizione del player primeRail vedrà sempre più centrale il porto di Trieste quale accesso delle merci al mercato europeo. Giunte a Trieste dalla Turchia attraverso l’autostrada del mare, le merci raggiungono via treno già oggi numerose destinazioni in Nord e Centro Europa per un totale di novanta viaggi a settimana: l’interazione con primeRail permetterà un ulteriore sviluppo e ulteriori benefici per il sistema portuale triestino“.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

Dello stesso autore