27.7 C
Trieste
mercoledì, 29 Giugno 2022

Riviera adriatica: come trascorrere un weekend indimenticabile a Gorizia e dintorni

24.03.2022 – 09.00 – Al confine con la Slovenia, nel cuore del Friuli Venezia Giulia, sorge Gorizia, sede di bellezze storiche tutte da scoprire. Questo capoluogo è a circa 20 minuti di macchina dalla costa adriatica: dal Lido di Panzano a Grado, i collegamenti per un week-end indimenticabile sono molteplici, inclusa la città di Trieste. E, proprio nella strada che unisce le due località, è possibile imbattersi nel bellissimo Castello di Miramare. Di certo, partendo dal centro città, le possibilità di svago e interesse non mancano di certo.

Le bellezze della città di Gorizia
La zona costiera di Gorizia affacciata sul Golfo di Trieste è caratterizzata da fondali bassi e sabbiosi, adatti alle famiglie e al relax, ma vi sono anche aree attrezzate come la piscina Marina Julia, parco acquatico sede di numerose attrazioni tra cui area giochi per i più piccoli diverse piscine, campo da beach volley; si tratta della location ideale per chi ama gli sport acquatici.
Ma anche il centro città è degno di nota: qui vi sono edifici e costruzioni che riportano atmosfere italiane ma anche austriache e anche slovene. Di certo, si tratta di vie molto caratteristiche che culminano nella Piazza Transalpina.
Immancabile è anche una visita al Castello di Gorizia, simbolo di architettura medievale, dalla cima delle cui torri si possono ammirare panorami mozzafiato, specie al tramonto. All’interno ci si può fermare a visitare anche il Museo, dedicato proprio al Medioevo Goriziano.
Un palazzo cinquecentesco ricco di storia e vestigia di quel periodo è invece il Coronini Cronberg, con tanto di parco adiacente ove spiccano le statue e la natura in comunione perfetta. Per quanto concerne proprio la natura, basta entrare nella vicina Slovenia per pochi chilometri per immergersi nell’aria pura del bosco Panovec che ha percorsi dedicati con differenti livelli di difficoltà per una gita indimenticabile.

Alla scoperta della riviera adriatica
Come già accennato, una delle coste simbolo situata tra Gorizia e Trieste è Grado, con la sua sabbia fine e il suo centro termale che promettono al contempo relax e percorsi salutistici. Nella parte lagunare e più selvaggia si possono ammirare scorci di rara bellezza o raggiungere spiagge più defilate con un’imbarcazione dedicata. In questi luoghi meno battuti è anche possibile ammirare alcune interessanti specie di uccelli.
Fa invece prettamente parte della provincia di Gorizia (per la precisione in località Monfalcone) la già citata spiaggia di Panzano, che in dialetto locale viene chiamata Marina Vecia. Il collegamento tra l’isolotto e la terraferma è artificiale e consta di una sottile striscia di terra.

Sempre lungo un percorso ideale e costiero tra Gorizia e Trieste si incontra il Castello di Miramare, che è museo ed edificio storico al contempo. Affacciato direttamente sul mare, è circondato da ben 22 ettari di parco. Le varietà di piante e fiori all’esterno portano i visitatori verso le sale interne, ove si ammirano arredi e vestigia dello stile razionalista del Liberty, caratteristico del Novecento. Vasi orientali, sale della musica e dipinti sono solo alcune delle meraviglie che si possono visionare con il rumore delle onde a fare da sottofondo dalle finestre.

Si torna verso Gorizia con il Villaggio del Pescatore, con un porticciolo molto caratteristico e pittoresco sul fiume Timavo ma anche sede di uno dei centri paleontologici più interessanti del territorio italiano: sono infatti stati ritrovati fossili di dinosauri risalenti persino al periodo Campaniano.

Infine, va citato anche Duino-Aurisina, che è il medesimo territorio ove sorge il lido di Panzano: nei suoi dintorni si trovano panorami prettamente carsici e ben due castelli. Entrambi a picco sul mare, prendono il nome di Castello Vecchio e Castello Nuovo. Anche qui vi è un porto pittoresco e si può fare una passeggiata tonificante tra natura e mare nella Riserva Naturale delle Falesie.

[Network]

 

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore