10 C
Trieste
sabato, 10 Dicembre 2022

Friulano, V commissione dà ok a regolamento iscrizione albo regionale

24.03.2022 – 16.00 | Parere favorevole a maggioranza è stato espresso dalla V Commissione consiliare, presieduta da Diego Bernardis (Lega), in merito alla delibera 335 incentrata sulla tutela e la valorizzazione della marilenghe. Nello specifico, il riferimento era rivolto al nuovo regolamento per l’iscrizione all’albo regionale degli enti della minoranza linguistica friulana, necessario per la concessione di finanziamenti regionali. Presentato dall’assessore regionale alle Autonomie Locali, Pierpaolo Roberti, il pronunciamento è arrivato dopo gli interventi dei consiglieri Furio Honsell (Open Fvg), Giampaolo Bidoli (Patto), Cristiano Shaurli (Pd) e il leghista Lorenzo Tosolini. L’assessore Roberti ha illustrato brevemente il regolamento, sottolineando come l’obiettivo principale della delibera sia quello di superare il sistema dei finanziamenti puntuali, previsto con la legge regionale 29/2007. L’obiettivo è quello di ampliare la platea e ridefinire un percorso che ha individuato la necessità della creazione di un albo di associazioni che si occupano di friulano. Al suo interno ospiterà due tipologie di categorie con enti finanziati a programma (durata triennale) e a progetto (legata a una singola annualità).

In merito ai criteri sui punteggi assegnati ai vari enti, è intervenuto Honsell che si è soffermato sulla richiesta prevista nel nuovo regolamento della compilazione del libro dei soci che potrebbe essere rallentata per via della questione della riservatezza, dell’estensione territoriale e dei contributi. Inoltre, il consigliere ha auspicato un cambio di passo che apra non solo a realtà senza fini di lucro, ma anche all’utilizzo di imprese creative che potrebbero  risultare più incisive. Perplessità sulle tempistiche sono state sollevate da Bidoli che ha chiesto, a più riprese, una dilatazione dei tempi per avviare un confronto con i sodalizi coinvolti per raccogliere eventuali ulteriori indicazioni, in particolare in merito ai criteri di punteggio della graduatoria. Sulla necessità di apportare delle modifiche al sistema è intervenuto anche Shaurli rimarcando che, a suo parere, non erano necessarie, sollevando inoltre alcune perplessità riguardo agli enti a progetto che potranno ottenere finanziamenti  che oscilleranno tra i 5mila e i 15mila euro (con partenariato). Infine, un ringraziamento a quanto fatto da assessore e direzione è arrivato da Tosolini, che ha ricordato come in passato i contributi a capitolo siano sempre stati contestati.
[c.s.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore