7.6 C
Trieste
martedì, 6 Dicembre 2022

Motorizzazione, Centis (Citt): “Giunta consideri nuove assunzioni”

29.12.2021 – 17.00 | “La delicata situazione in cui versa la Motorizzazione civile in capo alla Regione dal 2016 potrebbe aver trovato una via d’uscita, grazie all’ordine del giorno che ho presentato e che è stato accolto dalla Giunta Fedriga contestualmente all’approvazione della manovra finanziaria di fine anno. L’Esecutivo del Friuli Venezia Giulia si impegna, così, a tenere in dovuta considerazione, nell’ambito delle imminenti assunzioni di personale, il necessario e non più procrastinabile incremento di organico della Motorizzazione Fvg”.
È quanto rammenta in una nota il consigliere regionale dei Cittadini, Tiziano Centis.
“Come sottolineamo ormai da tempo – spiega Centis – studi di consulenza automobilistica e autoscuole stanno lanciando un segnale di allarme sulla criticità di uffici e servizi della Motorizzazione civile a vero rischio paralisi. L’organico, sia per quanto riguarda funzionari amministrativi che quelli tecnici, è ormai ridotto ai minimi termini, soprattutto se consideriamo i pensionamenti nel corso degli ultimi due anni e quelli previsti l’anno prossimo”.
“Dal 2016 il personale, già allora insufficiente – ricorda l’esponente dei civici -, è andato con il tempo diminuendo in tutte e quattro le Motorizzazioni regionali, compresa la figura del direttore regionale. A Pordenone, per esempio, cinque anni fa le persone in servizio erano trenta, ma da allora ci sono stati cinque pensionamenti e altrettanti ce ne saranno entro la fine dell’anno. Per entrambe le sedi di Gorizia e Trieste, sono quattro i dipendenti andati (o che dovranno andare sempre entro il prossimo anno) in quiescenza, mentre la Motorizzazione di Udine, nello stesso periodo, dovrà fare i conti con il pensionamento di ben undici persone. Una situazione molto critica, che avrebbe rischiato di portare a un inevitabile e progressivo decadimento della qualità dell’offerta nonostante gli sforzi del personale in servizio, ormai oberato di lavoro”.
“Ecco perché è necessario e urgente un intervento immediato da parte della Regione – sottolinea Centis – visto che in gioco c’è il settore della mobilità privata, delle imprese di autotrasporto, delle industrie e del servizio pubblico oltre che della sicurezza stradale. Patenti, pratiche amministrative, revisioni e collaudi dei veicoli, rischiano la paralisi ed è dunque necessario che un servizio così importante, visto che la Motorizzazione incamera rilevanti risorse economiche, venga rafforzato per svolgere efficacemente le funzioni essenziali che gli competono. L’espletamento del maggior numero di operazioni possibili, oltre a dare un servizio qualitativo migliore, che la nostra specialità merita, rappresenterebbe un ritorno economico a favore e a beneficio di tutto il nostro territorio”.
“Ora l’impegno preso dalla Giunta – che il consigliere ringrazia per questo – accogliendo il nostro ordine del giorno lascia ben sperare e ci aspettiamo di vedere concretizzate le assunzioni necessarie per togliere il servizio dallla stato d’emergenza in cui versa”.
C.S. Tiziano Centis (Cittadini)

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore