L’importanza dei biglietti da visita per aziende e professionisti

28.11.2021 – 16.10 – Il biglietto da visita anche nell’epoca dei social network rimane uno strumento di fondamentale importanza soprattutto in ambito business. Esso, infatti, contiene i dati personali e i riferimenti di contatto della propria attività e risulta ancora oggi determinate per scambiarsi in modo pratico e rapido informazioni fondamentali all’interno dell’ambito professionale in cui si opera.
Il biglietto da visita, però, non è solo un supporto cartaceo che contiene dei recapiti; esso è lo strumento ideale per fornire una prima immagine della propria attività professionale, di cosa si fa e, soprattutto, di come lo si fa. In poche parole, esso può essere definito come il primo tassello di un percorso di personal branding. Questo strumento, poi, presenta anche un indiscutibile vantaggio: negli ultimi anni, infatti, la sua realizzazione è divenuta sempre più conveniente, pratica e veloce soprattutto se si sceglie di stamparlo sfruttando le risorse che il web mette a disposizione.
In questo campo, si distingue l’offerta di Bizay per la stampa di biglietti da visita online, una realtà che ha fatto del rapporto qualità-prezzo il suo principale punto di forza, proponendo un servizio personalizzato ad un costo davvero vantaggioso.
Dalle decalcomanie adesive per vetrine ai volantini cartacei, passando, appunto, per i biglietti da visita, Bizay riesce infatti a garantire prezzi molto convenienti a fronte di un’ottima qualità di stampa.
In particolare, anche per quanto riguarda quantitativi ridotti, i prodotti offset di Bizay vengono stampati utilizzando la quadricromia: ciò significa che le realizzazioni grafiche si distinguono per una resa molto alta, a fronte di un costo estremamente competitivo.

Biglietto da visita: la scelta del formato. La scelta di come personalizzare il proprio biglietto da visita merita qualche attenzione in più perché esso è uno strumento importante che gioca un ruolo decisivo in quanto consente ad un’azienda di distinguersi dai suoi competitor. Innanzitutto, occorre decidere la dimensione del biglietto: i formati più utilizzati sono quello europeo, che misura 55×85 mm, quello americano leggermente più lungo, quello quadrato e il mini. Il formato europeo è quello più diffuso in Italia e corrisponde orientativamente alla misura di una carta di credito. Il quadrato e il mini sono più particolari e rappresentano l’alternativa ideale soprattutto per chi svolge un’attività nel campo artistico o creativo.

Come scegliere la carta del biglietto da visita. Un altro aspetto che contribuisce a far spiccare il proprio biglietto da quello degli altri è la tipologia di carta. Quella patinata dal peso standard di 350 grammi è la scelta più comune, ma esistono opzioni più esclusive come il cartoncino da 600 grammi Multiloft e i biglietti stampati su un vinile magnetico che ha la particolarità di attaccarsi alle superfici proprio come una calamita. Tutti i biglietti possono essere stampati sia sul fronte che sul retro, con qualsiasi colore, scritta o logo. A questo proposito, è bene ricordare come Bizay utilizzi la stampa offset: ciò vuol dire che alla stampa vengono applicati quattro colori, ovvero il ciano, il magenta, il giallo e il nero. Per un effetto particolare, particolarmente indicato per chi desidera richiamare l’attenzione su di sé o offrire un’immagine ben definita, è possibile giocare sui piccoli dettagli come, ad esempio, i bordi del biglietto che possono essere arrotondati oppure a foglia, così come rifilati o totalmente rotondi.

[network]