Lavoro, Costa Crociere rilancia l’occupazione del FVG: richieste 60 figure professionali

15.11.2021 – 7.00 | Costa Crociere, unica compagnia di crociere a battere bandiera italiana, insieme al Centro per l’Impiego di Trieste della Direzione Centrale del lavoro, formazione, istruzione e famiglia della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, ricerca circa 60 nuove figure professionali da impiegare a bordo delle sue navi. Si tratta di 18 receptionist, 25 animatori e 18 tecnici, la cui assunzione avverrà attraverso un percorso specifico, che prevede l’invio della candidatura, un Recruiting day e corsi di formazione gratuita precedenti all’imbarco. L’invio delle candidature è aperto sino al 3 dicembre 2021 attraverso il sito web https://offertelavoro.regione.fvg.it/lavoroFVG/home o tramite App mobileLavoro FVG“, previa iscrizione al progetto Pipol – Garanzia giovani/Progetto occupabilità, da effettuarsi tramite il sito della Regione FVG: http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/formazionelavoro/lavoro/FOGLIA135/#id1

I candidati in possesso dei requisiti richiesti verranno contattati dal Centro per l’impiego di Trieste e avranno la possibilità di partecipare al Recruiting day, che si svolgerà nel mese di dicembre presso il Teatrino Franco e Franca Basaglia, all’interno del Parco di San Giovanni di Trieste.

Gli aspiranti svolgeranno test di lingua straniera, psicoattitudinali, simulazioni di casi e un colloquio conoscitivo con i responsabili del personale di Costa Crociere e con i preselettori del Centro per l’impiego.

L’assessore regionale al Lavoro e formazione Alessia Rosolen rende noto che grazie al progetto Pipol-Garanzia giovani/Progetto occupabilità, le persone selezionate attraverso il Recruting Day avranno accesso a un corso di formazione gratuito, finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, disegnato appositamente per il proprio ruolo e comprensivo anche del rilascio dei brevetti specifici per la navigazione da parte di un centro di addestramento riconosciuto. Il corso, il cui inizio è previsto indicativamente nel mese di gennaio, avrà una durata di circa 350/400 ore.

“Il numero delle aziende che chiedono supporto alla Regione per selezionare e formare il proprio personale è aumentato non soltanto rispetto al 2020, ma anche rispetto al 2019 prima dello scoppio della pandemia. È il segnale – spiega Rosolen – che il mercato del lavoro è in ripresa e presenta opportunità interessanti in molti settori per i cittadini del Friuli Venezia Giulia. L’impegno della Regione è quello di supportare questa crescita facilitando, attraverso i Centri per l’impiego, l’incontro fra domanda e offerte di lavoro delle imprese che assumono e chiedono all’Amministrazione regionale di formare il personale che così può entrare o ricollocarsi nel mercato”.

Le circa 60 figure ricercate verranno assunte con contratto a tempo determinato della durata di almeno 4/6 mesi, disciplinato dal CCNL marittimi, con possibilità di rinnovo.
C.S. Alessia Rosolen