13.7 C
Trieste
martedì, 4 Ottobre 2022

Aziende e SOA, ecco quanto costa oggi l’attestazione

09.11.2021 – 12.33 – Per garantire il corretto investimento del denaro, sia in ambito pubblico che privato, le ditte appaltatrici richiedono l’attestazione SOA, una garanzia di qualità che individua le aziende più idonee all’esecuzione dei lavori. Una serie di organismi si accerta che sussistano una serie di requisiti fondamentali, sia a livello economico che tecnico prima del rilascio della certificazione. Le opere dovranno necessariamente superare un valore complessivo di 150 mila euro e occorrerà individuare la propria categoria di appartenenza, generica o specialistica. Ovviamente, si tratta di un’operazione che ha un costo e che deve essere rinnovata ogni tre anni, seppure con determinate agevolazioni.

Dal corrispettivo base alle agevolazioni. La formula con cui calcolare il costo di un’attestazione SOA comprende tre parametri: l’importo dato dalla somma delle varie qualificazioni in tutte le categorie, indicato con C; il numero delle categorie per cui si avanza la richiesta, indicato con N; un coefficiente R stabilito direttamente dall’ISTAT facendo una valutazione del costo della vita per quanto riguarda famiglie di impiegati e operai. In linea generale, si effettuano una serie di operazioni e si vanno ad addizionare i valori di C ed N assieme ad altri parametri, moltiplicando il tutto per R. Ciò significa che se la spesa di base per l’Attestazione SOA di una categoria è di circa 5700 euro inclusi d’IVA, per ogni categoria aggiuntiva non occorrerà aggiungere altrettanto, ma solo un valore di poco più di 900 euro (esclusa l’IVA, che è sempre al 22 per cento).
Inoltre, al fine di incentivare le piccole aziende, è previsto uno sconto del 20 per cento per le prime due categorie, con un risparmio notevole per le realtà più ridotte. Fonte: https://www.soasemplice.it/costo-attestazione-soa/.

Rinnovare l’attestazione SOA: quali aspetti considerare. Una volta trascorsi i tre anni, si può rinnovare da zero l’intera attestazione, sostenendo i medesimi costi, oppure effettuare una verifica al fine di rimandare il tutto di almeno due anni.
La Verifica Triennale consente di risparmiare il 40 per cento sull’attestazione di base e le eventuali variazioni possono riguardare, per esempio, una o più categorie da aggiungere. In questi casi, naturalmente, il parametro N si modificherà e lo stesso accadrà qualora la categoria subisca un incremento di valore.
Nel calcolo, poi, influiranno anche varianti come una certificazione ISO da rinnovare: la certificazione di qualità ISO, molto spesso, viene richiesta assieme alla SOA per confermare alti livelli di qualità e rispetto dei principali standard di sicurezza e conformità. Possono esservi anche modifiche da effettuare rispetto alla sede legale e al Direttore Tecnico.
Il Direttore Tecnico è la prima figura di riferimento per avere la certificazione SOA. Egli dovrà possedere idoneo titolo di studio o, in alternativa, comprovata esperienza nel settore di riferimento.
Altra variante è rappresentata dalla costituzione di un consorzio da parte della ditta richiedente: si tratta di un’associazione di categoria creata da imprenditori che ha il fine ultimo di garantire lo svolgimento corretto di alcune fasi di lavorazione comuni e non, nell’interesse reciproco. Per ottenere l’attestazione SOA ed essere certi di spendere solo quello che è veramente necessario, molte realtà preferiscono farsi seguire da professionisti del settore che sappiano individuare, senza margine di errore e nel modo più agevole possibile, tutti i requisiti. Ciò ottimizzerà non solo le spese vive ma anche quelle future, perché si avrà, di fatto, la possibilità concreta di aggiudicarsi le gare d’appalto migliori favorendo i propri introiti.

[network]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore