9.3 C
Trieste
martedì, 25 Gennaio 2022

Green Pass, Bombardieri: “No del governo a rinviare l’obbligo”

15.10.2021 – 07.30 – Il Governo Draghi non cede all’assedio delle categorie professionali e dei lavoratori non vaccinati che protestano l’estensione del Green Pass all’ambito lavorativo. A questo proposito, ieri pomeriggio, era balenata la possibilità che lo sciopero dei portuali di Trieste, o meglio della singola sigla CLPT, venisse rinviato se il Green Pass stesso fosse stato a sua volta rinviato al 30 ottobre. Alessandro Volk, del Coordinamento, aveva osservato che “nel caso prenderemmo nota e ci adegueremmo, non avrebbe senso domani bloccare il porto. Se ad esempio il governo proponesse una proroga al 30 ottobre sarebbe una mossa intelligente da parte del governo per prendere un po’ di tempo e trovare poi una soluzione”.
Tuttavia, a distanza di poche ore, è giunta la replica del Governo, sebbene per vie indirette: “Abbiamo chiesto di rinviare l’applicazione del Green pass almeno fino alla fine di ottobre, ma la risposta è stata negativa. Il governo ritiene che sia uno strumento indispensabile”, ha confermato il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, intervenendo a “Un giorno da pecora” su Rai Radio 1. Inoltre, più che sulla gratuità dei tamponi, il governo si è detto disponibile a “ragionare sul fatto che abbiano un prezzo calmierato. Verificheranno nelle prossime ore”.

[i.v.]

Ultime notizie

Dello stesso autore