Vela, presentato a Trieste il circuito alto-adriatico Maxi Yacht Adriatic Series

15.09.2021 – Il circuito di regate dell’Alto Adriatico voluto fortemente dai tre club ultracentenari dell’area (Società Nautica Pietas Julia, nata nel 1886, la Compagnia della Vela, creata nel 1911 e lo Yacht Club Adriaco, fondato nel 1903) è sempre più vicino, dal momento che il suo inizio è fissato, con la sessantesima edizione della Trieste – San Giovanni in Pelago – Trieste, per il prossimo 24 settembre. Nel frattempo, nella giornata di ieri (martedì 14 settembre) è arrivata anche la presentazione ufficiale.

Alla presenza dei presidenti dei tre club fondatori e dei timonieri degli equipaggi che parteciperanno al circuito, la presentazione si è svolta alla sede dello Yacht Club Adriaco, che sarà anche l’organizzatore della prima tappa del circuito.

Un circuito di regate dell’Alto Adriatico che piace a tutti: le dichiarazioni dei presidenti e dei timonieri

“Oggi prende concretamente forma quella che era un’idea di cui parlavamo già da diverso tempo insieme ai team e agli altri Club – ha dichiarato nel corso del suo intervento il presidente dello Yacht Club Adriaco, Piero Fornasaro de Manzini – e siamo estremamente soddisfatti che questa sinergia e comunione di visioni e intenti abbia trovato finalmente espressione nelle Maxi Yacht Adriatic Series.”. Il presidente della società triestina ha quindi sottolineato come la realizzazione di questo circuito sia stata frutto della collaborazione tra le diverse società coinvolte e ha spiegato che gli organizzatori stanno “pensando già ora ad ulteriori nuove idee anche con altri circoli al fine di poter offrire e anticipare sempre il meglio alla vela e ai suoi protagonisti”.

“Il 2021 per il nostro sodalizio è un anno speciale” ha esordito invece Gianfranco Zotta, presidente della Società Nautica Pietas Julia, ricordando che l’anno in corso coincide con il cinquantennale del Trofeo Bernetti (che sarà la seconda tappa del circuito, in programma il 3 ottobre), ovvero la regata più importante della società di Duino-Aurisina. “Per il Trofeo Bernetti e per la Società Nautica Pietas Julia – ha poi orgogliosamente dichiarato Zotta – poter far parte delle Maxi Yacht Adriatic Series è un segnale dell’attenzione e rispetto che sailing team e yacht club del nostro Golfo e non solo hanno verso i nostri colori e la nostra storia.”. “Mai come oggi – ha invece affermato il presidente della Compagnia della Vela, Pier Vettor Grimani – due città meravigliose e fortemente orientate al mare come Venezia e Trieste sono state cosi vicine nel segno della vela, lo sport che è nel DNA di questi Club.”.

Dopo i presidenti, è toccato ai timonieri prendere la parola: Furio Benussi, che sarà alla guida di Arca SGR, ha posto l’accento sull’importanza, per tutta la vela adriatica, di avere finalmente un circuito che collegasse tra loro i numerosi eventi già presenti nel calendario e Marco Bono, timoniere di Anemos, ha lodato per questo i tre club organizzatori. Come spiegato da Jure Orel, che condurrà Clean Sport One, un simile evento era da molto atteso nel mondo della vela. Claudio Demartis, che sarà timoniere di Portopiccolo-ProseccoDOC, ha invece espresso il proprio orgoglio nel partecipare al circuito.

Maxi Yacht Adriatic Series, un mese di regate: programma e partecipanti

Il circuito Maxi Yacht Adriatic Series conterà, in questa prima edizione, quattro appuntamenti: si parte dalla Trieste-San Giovanni in Pelago-Trieste, organizzata dallo Yacht Club Adriaco (e, con le sue sessanta edizioni, evento più antico tra quelli in calendario) e in programma il 24 settembre. Dopo, sarà la volta del Trofeo Bernetti, organizzato invece dalla Società Nautica Pietas Julia, che si svolgerà il 3 ottobre. La terza tappa collegherà invece Trieste e Venezia, con la Two Cities One Sea in programma giovedì 14 ottobre e organizzato congiuntamente dallo Yacht Club Adriaco e dalla Compagnia della Vela. L’ultimo evento, in programma domenica 17 ottobre, sarà la suggestiva Veleziana, organizzata dalla Compagnia della Vela. Tutti gli appuntamenti si disputeranno con la formula a compensi IRC e chi, alla fine dei quattro appuntamenti, avrà raggiunto il miglior risultato, riceverà il Trofeo in vetro creato per l’occasione da Massimiliano Schiavon. A contendersi il titolo, saranno Arca SGR, Portopiccolo-Prosecco Doc, Pendragon, Anywave Safilens, Fanatic, Anemos, Adriatic Europa e Clean Sport One.
E.R.