Pino Roveredo abbraccia la Lista Russo-Punto Franco. “Pronto a dare voce agli ultimi”

03.08.2021 – 12:00 – Si è tenuta questa mattina presso la sede di Punto Franco – Lista Russo in Via Santa Caterina, a Trieste, la presentazione di Pino Roveredo, scrittore, da una vita impegnato nel sociale, quale nuovo membro del neonato partito fondato dal candidato sindaco alle imminenti elezioni comunali, Francesco Russo. Nato nel capoluogo giuliano nel 1954, l’infanzia di Roveredo è stata segnata da grossi problemi familiari e sociali. Cresciuto in una famiglia di sordomuti, questa “debolezza” finirà per essere in età adulta il suo punto di forza; soprattutto per quanto concerne la comunicazione grazie alla lingua dei segni e del relativo movimento delle mani che nel tempo diventerà l’abitudine impellente di una scrittura che lo accompagnerà nelle sue agitazioni giovanili e nelle sue denunce nei confronti dell’alienazione umana all’interno delle carceri e degli istituti psichiatrici.

La poetica dello scrittore giuliano, per tanto, si è sempre adoperata per raccontare le storie degli ultimi, degli emarginati; storie che possiamo ritrovare nelle sue opere più celebri quali “Capriole in Salita”, “Mandami a Dire” o “I ragazzi della Via Pascoli”. Il suo primo romanzo ha ottenuto un notevole successo a livello nazionale e Roveredo acquisterà grande notorietà grazie anche a vari passaggi televisivi in un popolare talk-show condotto dal giornalista Maurizio Costanzo.

Il commento del candidato sindaco per la lista Punto Franco, Francesco Russo:

“Avere nella mia lista Pino Roveredo è per me un onore; voglio ringraziarlo perchè se lui è qui per me significa che le cose che sto dicendo e facendo stanno andando nella direzione giusta. La mia candidatura da oggi ha un supporter d’eccezione che si aggiunge ad un gruppo di tante altre donne e uomini che si stanno affacciando alla politica per dare e non per ottenere”.

“Pino in tempi non sospetti mi ha insegnato il modo di dire triestino/veneziano, “andar per fodere”, intendendo il camminare attraverso le zone più nascoste della città. Ebbene questo è quello che si prefigge di fare il mio programma, andando a portare la presenza del comune non solo nelle vie del centro o nel salotto buono ma anche nei rioni periferici da tempo dimenticati e bistrattati dalle precedenti giunte, ponendo in primis l’attenzione sugli anziani e sui giovani”.

Il commento dello scrittore triestino, Pino Roveredo:

“Entrare in una lista politica per me non è una grande novità in quanto in modi diversi io faccio politica da sempre. La mia passione circa il fare politica la devo proprio al mio vissuto, in quanto ho conosciuto in prima persona come le carceri o gli ospedali psichiatrici con tutte le loro vicissitudini e le loro umane sofferenze. Alla lista Russo voglio dare il mio impegno per realizzare al meglio uno dei suoi punti cardine ossia dare voce nei rioni a chi oggi non ne ha, rioni nei quali sembra impossibile accada a Trieste ma esistono storie di grande sofferenza e solitudine soprattutto tra gli anziani”.

“Il mio obiettivo, come ha annunciato l’amico Francesco in precedenza, non è quello di fare carriera ma fare quello che ho sempre fatto in tutta la mia vita ossia dare risalto agli ultimi e dare il mio contributo a migliorare questa nostra bellissima Città nell’ambito del sociale”.