21.1 C
Trieste
lunedì, 8 Agosto 2022

Melara, inaugurato ufficialmente il Murales in memoria di Filippo Nava

04.08.2021 – 13:30 – E’ stato ufficialmente inaugurato presso il PalaMelara dell’omonimo quartiere popolare triestino, il murales dedicato a Filippo Nava, giovanissimo ginnasta triestino prematuramente scomparso il 17 Ottobre 2020, all’età di 15 anni, in seguito ad una lunga lotta contro il Sarcoma di Ewing. Alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte l’Assessore ai Servizi Generali e Valorizzazione Immobiliare Lorenzo Giorgi, il Presidente di ATER Trieste Riccardo Novacco. Dopo una breve descrizione dell’opera da parte dell’artista Federico Duse e la conseguente benedizione della stessa da parte di Padre Janusz, i genitori dell’atleta, visibilmente commossi, hanno ringraziato tutti i partecipanti.

Il commento del Presidente di U.S. Acli Trieste, Raoul Bernes:

“Filippo, era una promessa della ginnastica artistica, un ragazzino con un grande talento sportivo e il dono di portare il suo sorriso ovunque. La passione per lo sport, la sua tenacia e la sua forza, gli permisero di tornare ai suoi amati avvitamenti, nonostante un male che, alla fine, lo portò via. L’Unione Sportiva ACLI APS di Trieste, che da molto tempo svolge la propria attività dedicata alla promozione sportiva e sociale presso il comprensorio di Melara, ha incontrato lungo il suo cammino il Progetto Acrobatica Trieste. Fin da subito, è iniziato un connubio sportivo che ha permesso in tempi rapidissimi di accogliere presso il “PalaMelara” un incredibile numero di giovanissimi atleti. Il bisogno di nuovi stimoli per ragazze e ragazzi, la novità data da particolari attività sportive come il Trampolino Elastico e il Parkour, la capacità dei tecnici, la mancanza di attrazioni in una zona periferica spesso non ricordata, ecco che la curiosità dei ragazzi è stata grande e immediata, ecco i primi positivi risultati. Conosciuta la storia di “Filippo”, si è attivato un percorso che ci ha avvicinato alla sua famiglia, il cui senso d’essere, è quello di vivere e far vivere il suo ricordo, un ricordo avvolto nella passione per lo sport. Il Murales che simbolicamente raffigura “Filippo”, sì, vuol mantenere viva la memoria del giovane atleta, ma vuole rappresentare un segno ed un costante stimolo per tanti giovani che cercano, ma spesso non trovano dentro a periferie che non li accolgono adeguatamente, i giusti pungoli per ottenere un futuro fatto di risultati e soddisfazioni. In tal senso, la famiglia di “Filippo” fa un lavoro meritorio in favore di tanti, tantissimi giovani. Dobbiamo anche ricordare i dirigenti e ai tecnici della Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale che, compreso appieno il significato dell’iniziativa, si sono attivati affinché il Murales potesse essere dipinto sulle pareti del comprensorio di Melara. Una parola di stima e di affetto anche all’artista Federico Duse dell’Associazione Melart che ha messo a disposizione nostra e del suo quartiere il suo talento”.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore