9.3 C
Trieste
martedì, 25 Gennaio 2022

Incidente Tram di Opicina, depositata la sentenza. Fu errore umano

26.08.2021 – 13:30 – A determinare il violento scontro tra le due vetture del Tram di Opicina nel fatidico 16 Agosto 2016 è stato il mancato rispetto di un semaforo rosso e una comunicazione radio non ascoltata in maniera adeguata. Questo è quanto è emerso dalla sentenza depositata nelle scorse ore in seguito al processo innescato al termine dell’inchiesta. Pertanto, il Tribunale di Trieste ha provveduto a condannare in primo grado a otto mesi di reclusione per “Pericolo di disastro ferroviario colposo”, uno dei due tranvieri coinvolti nel sinistro (al comando della vettura 404). Il secondo, invece, quello colpito a bordo della vettura 405, è stato assolto. A renderlo noto il quotidiano locale “Il Piccolo”. In seguito all’incidente, come appurato dagli inquirenti, erano in servizio quattro vetture del tram triestino, la 402, la 406, la 405 e la 404; quest’ultima, tuttavia, non era una vettura di linea, bensì “di prova” in quanto i tecnici di Trieste Trasporti stavano collaudando il mezzo con il fine di testare la tenuta di un cuscinetto di uno degli assi.

Ultime notizie

Dello stesso autore