Da martedì “Cose dell’altro mondo” al museo Winckelmann

20.08.2021 – 07.15 – Martedì 24 agosto, al civico museo d’antichità “J. J. Winckelmann”, a partire dalle ore 20.30, si terrà il quarto appuntamento di Archeologia di Sera 2021, dal titolo “Cose dell’altro mondo. L’inferno degli antichi”.
L’ingresso è libero da piazza della Cattedrale 1 (per accesso disabili è possibile suonare al campanello di via San Giusto 4) e fino ad esaurimento dei novantanove posti, come da disposizioni di prevenzione anti-COVID. Si ricorda che sarà necessario per l’accesso al comprensorio museale esibire il Green pass o i certificati riconosciuti come disposto dal Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021. La serata inizierà alle 20 e 30 con il preludio musicale di Federico Rossignoli con liuto e  chitarra rinascimentale, che darà voce a “Il ritorno degli Dei”, sogni classici nella musica del Rinascimento.

Alle ore 21 sarà la volta della “Reincarnazione delle anime e il desiderio di conoscere il proprio destino”. Nuova tappa del percorso alla scoperta delle “Cose dell’altro mondo” per conoscere la visione dell’inferno del mondo romano a cura di Marzia Vidulli Torlo.
Come di consueto le immagini dei reperti del museo, accanto ad altre tratte dal repertorio antico e da quello legato alla fortuna dei miti, accompagneranno la lettura dei passi dalle opere di Platone, Cicerone e Plutarco, per arrivare all’Eneide di Virgilio con la discesa agli inferi di Enea per l’incontro con il padre che gli illustrerà il proprio futuro e quello di Roma. Ed ancora dallo pseudo Virgilio il racconto dello stesso viaggio, compiuto però da una zanzara
Chiuderà la serata la “visita virtuale” alle sale dedicate al mondo romano tra capolavori e curiosità: una spiegazione a distanza che precederà la visita vera e propria, da effettuare individualmente.

cs