22.1 C
Trieste
martedì, 5 Luglio 2022

Centrale Krsko, Consiglio vota unanime contro raddoppio

26.07.2021 – 21.00 | Il Consiglio regionale ha chiuso i lavori odierni discutendo due mozioni presentate dai gruppi di Opposizione. Approvata all’unanimità la richiesta del Patto per l’Autonomia, che con il capogruppo Massimo Moretuzzo chiedeva alla Giunta di prendere posizione contro il raddoppio della centrale nucleare di Krsko in Slovenia.

“Non tanto per riaprire il dibattito sul nucleare – ha spiegato il consigliere – ma perché quell’area è attraversata da diverse faglie attive e ha dunque un livello di sismicità medio-alto, come certificato anche dagli specialisti francesi”.

L’assessore Fabio Scoccimarro, a nome della Giunta, ha chiesto e ottenuto di ammorbidire la prima parte del testo, cancellando la parte relativa alla bocciatura di “ogni idea di possibile partenariato” ma tenendo vivo il cuore della mozione, ovvero “la posizione contraria nei confronti del raddoppio della centrale” in ragione della sismicità dell’area.

La mozione impegna poi l’Esecutivo ad attivarsi con il Governo italiano per avviare il percorso di Valutazione di impatto ambientale transfrontaliera, e a prevedere, in accordo con la commissione competente, un dialogo costante con il Consiglio regionale per una periodica azione di informazione sul tema Krsko.

È stata invece respinta a maggioranza la mozione presentata da Mauro Capozzella, e sottoscritta da tutto il gruppo del Movimento Cinque Stelle, che chiedeva un “impegno alla valorizzazione scientifica e agli investimenti in ricerca e sviluppo del territorio regionale nei settori relativi allo studio della meccanica quantistica”.

La mozione prendeva spunto da un recente successo dell’Università di Trieste, che ha pubblicato su una rivista internazionale “la seconda notizia scientifica più importante del 2020”, per chiedere di “creare, coinvolgendo tutti gli enti di ricerca che abbiano le competenze in materia di meccanica quantistica, un core business strategico che punti su questa materia nel prossimo futuro, anche attraverso la partnership con i migliori players nazionali e internazionali”.

L’assessore Alessia Rosolen ha però fatto notare che la Regione sta già svolgendo “tutte le azioni previste dalla mozione. Ricordo ad esempio che finanziamo il progetto Quantum Fvg, che vede come attuatori le tre università: Udine, Trieste e Sissa”. Rosolen ha poi spiegato in dettaglio alcuni dei progetti in corso di attuazione.
C.S. Consiglio regionale FVG

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore