7 C
Trieste
martedì, 29 Novembre 2022

Trieste, la stagione si chiude in casa contro Conversano

02.06.2021 – Dopo 30 giornate, la Serie A Beretta di pallamano va in vacanza. Prima, però, c’è l’ultima fatica stagionale per le 15 squadre del massimo campionato dell’handball italiana (anzi, 14, visto che Bozen ha già finito la propria stagione, avendo il turno di riposo proprio nell’ultima giornata. Per la Pallamano Trieste, invece, l’ultima partita della stagione è casalinga e l’avversario è importante: sarà infatti il Conversano, fresco campione d’Italia, a giocare contro gli alabardati nell’ultima stagionale. A dirigere l’incontro, la coppia arbitrale composta da Cosenza e Schiavone. L’incontro, in programma alle 17, sarà visibile in diretta streaming gratuita sulla piattaforma ElevenSports.

“Siamo giunti alla conclusione di questo torneo e affrontare in casa la formazione neo scudettata rappresenta per noi senz’altro un motivo d’onore oltre che uno stimolo a fare bene.” spiega il direttore sportivo Oveglia presentando la partita. “La squadra allenata da Tarafino – prosegue Oveglia – viene da una stagione importante prova ne sia lo spettacolare “triplete” collezionato tra campionato, Coppa Italia e Supercoppa Italiana.”. Un cammino importante, quello dei pugliesi, del quale secondo il ds alabardato il principale artefice è uno solo: “Il merito va tutto a “Tara” che è riuscito a far giocare molto bene il Conversano pur avendo di fronte rivali con organici di assoluto valore.”. Gli alabardati, però, non vogliono fare da comparsa e vogliono chiudere la stagione in modo brillante: “Trieste è reduce da una buona partita disputata in quel di Brixen e sono certo che pure domani cercheremo di giocare una pallamano di livello in maniera tale da chiudere in bellezza questo campionato.”.

Se per Trieste e Conversano l’ultima giornata sarà un’occasione per giocare una buona partita senza l’assillo del risultato, visto che i rispettivi obiettivi sono stati già raggiunti, qualche altra squadra giocherà l’ultima stagionale con la necessità di fare risultato. In zona alta, sono Fasano e Sassari a giocarsi la seconda piazza che significa coppe europee: le due formazioni, al momento seconde con 36 punti a pari merito con il Bozen, che però ha già concluso la sua stagione, saranno impegnate rispettivamente contro Cassano Magnago e Brixen, impegni per entrambe non scontati sul piano del risultato. In coda, invece, c’è in palio la salvezza, con il vero e proprio scontro diretto tra Cingoli (tredicesima con 17 punti) e Sparer Eppan (dodicesima a 19): se agli appianesi basta un pareggio, Cingoli dovrà necessariamente vincere per evitare l’A2.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore