“Erev/Laila 2021”, al via la rassegna di Musica Libera

15.06.2021 – 12.00 – L’Associazione “Musica libera” parte oggi, martedì 15 giugno dalle ore 20.30, con la XIV edizione della rassegna Erev/Laila 2021, Nuove tracce verso Gerusalemme, evento di interazione culturale e artistica, che si terrà sulla terrazza del Museo Ebraico di Trieste in via del Monte 3.
Quest’anno l’Associazione vuole concentrare l’attenzione sulla promozione della cultura ebraica su diverse prospettive artistiche, come il teatro e il cinema, dando maggior spazio all’espressione musicale: si aprirà il Festival con la musica klezmer – musica per eccellenza eseguita dagli ebrei dell’Est Europa – partiture di quintetto, fino ad un concerto per voce e pianoforte. Per creare maggiore interattività e sensibilizzazione sulla cultura ebraica, verranno presentati un cd e alcuni libri dedicati ai musicisti e compositori ebrei italiani esclusi e banditi dalle attività culturali ai tempi dell’Italia fascita, poichè considerati degenerati.
Il programma si divide in quattro incontri tutti ad ingresso gratuito, ma con prenotazione obbligatoria scrivendo alla mail [email protected] o chiamando il 3400813203.
Il primo incontro, martedì 15 giugno dalle ore 20:30, è dedicato alla musica klezmer con il gruppo musicale Siman Tov. Si prosegue giovedì 17 giugno con la presentazione del libro di Raffaele Deluca dal titolo “Tradotti agli estremi confini. Musicisti ebrei internati nell’Italia fascista” (Edizioni Mimesis, 2020) accompagnata dall’intervento musicale del Quintetto delle Prime parti dell’orchestra Pihalni di Ricmanje.

Martedì 22 giugno, invece, il Festival dedica l’attenzione al duo voce e pianoforte Beatrice Palumbo – Gian Francesco Amoroso che presenteranno il cd “Le liriche da camera di Vittore Veneziani e Guido Pusinich” pubblicato dalla casa discografica Tactus in collaborazione con il Festival Viktor Ullmann.

L’evento conclusivo del Festival si terrà giovedì 24 giugno con la presentazione del libro a cura di Alessandro Carrieri e Annalisa Capristo “Italian Jewish Musicians and Composers under Fascism – “Let Our Music Be Played” (Musicisti e compositori ebrei italiani sotto il Fascismo – “Lasciate che la nostra musica venga suonata”) edito da Palgrave Macmillan nel 2021, anche in questo caso accompagnata da un intervento musicale di Pierpaolo Levi che eseguirà al pianoforte musiche di vari autori ebrei triestini.

Il Festival si svolge in collaborazione con la Comunità Ebraica di Trieste e il Museo della Comunità Ebraica di Trieste Carlo e Vera Wagner.

f.s