14.7 C
Trieste
mercoledì, 5 Ottobre 2022

Caso Trieste Running Festival 2019, si va in tribunale. Il GIP procede contro Russo

10.10.2021 – 13.06 – A due anni dallo scandalo per il presunto episodio di discriminazione a danno degli atleti africani che avrebbero dovuto partecipare al Trieste Running Festival del 2019, e a seguito dell’assoluzione di Fabio Carini, ad oggi direttore di Acon (l’agenzia di stampa regionale del Friuli Venezia Giulia) da parte del Tribunale federale della Federazione italiana atletica leggera (Fidal), si riapre la polemica sulle dichiarazioni dell’ex organizzatore della corsa.
In quel frangente era stato l’ex senatore e oggi vicepresidente del consiglio regionale, Francesco Russo, a denunciare con forza l’accaduto, esponendo pubblicamente la propria posizione nei riguardi dell’atteggiamento di Carini e affermando che l’organizzatore del Festival fosse stato condannato in tribunale. Dopo la sospensione in secondo grado da parte del tribunale sportivo, Carini aveva denunciato Russo: nonostante la richiesta di archiviazione da parte del PM Federico Frezza, il gip Massimo Tommasini ha deciso ora di procedere in tribunale, con il capo d’imputazione, per Francesco Russo, di diffamazione nei confronti di Carini.

[m.b.r.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore