Trieste ritrova il sorriso, Sparer Eppan sconfitto 30-24

11.04.2021 – Torna finalmente alla vittoria, dopo oltre due mesi (e 5 insuccessi di fila), l’Alabarda e lo fa in una partita importantissima: la Pallamano Trieste porta via infatti il bottino pieno contro lo Sparer Eppan, grazie al 30-24 del PalaChiarbola, centrando un successo che a Visintin e compagni mancava dal 30 gennaio, quando i giuliani aprirono il girone di ritorno con il successo sul Sassari. Poco spazio ai festeggiamenti, perché già mercoledì 14 aprile i giuliani saranno attesi a Siena per il recupero contro l’Ego, prima del turno di riposo della prossima settimana. Fanno festa anche i…Muletti: i ragazzi della Serie B vincono infatti di misura contro Oriago, sconfitto 30-29, nella gara andata in scena nel pomeriggio.

Con i due punti conquistati a scapito dei tirolesi, la Pallamano Trieste si porta a quota 16, sopravanzando il TeamNetwork Albatro (sconfitto a Sassari e fermo a quota 15) e soprattutto guadagnando un punto sul Cingoli (che pareggia a Bressanone e sale a 13, ma con una gara giocata in meno rispetto agli alabardati), in attesa della gara di Fondi, impegnato alle 16 contro Cassano Magnago. La Pallamano Trieste occupa ora l’undicesima posizione, a -1 dalla decima piazza occupata proprio dallo Sparer Eppan sconfitto oggi per 30-24. In vetta, rinviata la gara tra Conversano e Bozen, che rimangono rispettivamente prima (con 37 punti) e terza (a 27), separate da Sassari a 31.

Pallamano Trieste – Sparer Eppan 30-24: la cronaca.

A sbloccare la partita sono i giuliani, che trovano il vantaggio, neanche a dirlo, con il solito Dapiran. L’avvio di gara è comunque equilibrato, con i tirolesi che rispondono al vantaggio alabardato e ribaltano addirittura il risultato portandosi sul 3-4 dopo 4′, prima del nuovo pareggio di Trieste siglato dal solito Dapiran. Nei minuti successivi, lo Sparer Eppan abbozza un tentativo di fuga (5-7 ospite al 10′), stoppato però dagli alabardati e in particolare da Bratkovic, che impatta sul 7-7 al 13′. Sono gli ospiti a fare l’andatura, ma Trieste è sempre pronta e risponde colpo su colpo. Sull’11-12 per Eppan, qualcosa cambia: i padroni di casa svoltano infatti la loro partita grazie a un parziale di 3-0, portandosi sul 14-12 e cambiando di fatto l’inerzia dell’incontro, ora tutta per Trieste, che mantiene il vantaggio sino alla fine del primo tempo, chiuso sul 18-16.

Al tentativo di fuga della Pallamano Trieste in apertura di ripresa, targato Bratkovic, risponde lo Sparer Eppan con Starolis e Oberrauch, che riducono le distanze portando il tabellino sul 19-18. Mister Ilic riorganizza la squadra dal punto di vista della tattica difensiva, ma i giuliani riescono a essere anche fluidi nella manovra offensiva e precisi nelle conclusioni e trovano un break di 5-0 che di fatto ammazza la partita: siamo al 41′ e la Pallamano Trieste è avanti per 24-18. Lo Sparer Eppan tenta di reagire e riavvicinarsi, ma i padroni di casa sono ora in controllo e gestiscono il +6 fino alla fine dell’incontro. Alla sirena, il punteggio tra Pallamano Trieste e Sparer Eppan è di 30-24 per gli alabardati, che festeggiano così la prima vittoria dopo oltre due mesi e tornano a movimentare la propria classifica, facendo un passo importante in chiave salvezza.

Pallamano Trieste – Sparer Eppan 30-24: il tabellino.

Pallamano Trieste – Sparer Eppan: 30-24 (18-16).
Pallamano Trieste: Bosco, Bratkovic 7, Dapiran 8, Di Nardo 2, Hrovatin 3, Mazzarol, Milovanovic, Milovic 7, Parisato, Parnic, Popovic 3, Sandrin, Stojanovic, Valdemarin, Visintin, Zoppetti. Allenatore: Ilic.
Sparer Eppan: Bortolot, Brantsch, Lang, Modestas 9, Morandell, Oberrauch 4, Pircher, Raffi, Santinelli 2, Semikov 4, Sepp, Singer 2, Slijepcevic 3, Starcevic, Wiedenhofer. Allenatore: Oberrauch.
Arbitri: Castagnino, Manuele. Delegato: Molon.