Controlli stradali e nuove tecnologie: un furgone multifunzione per la Polizia Locale di Trieste

10.03.2021 – 08.00 – Un nuovo automezzo multi funzione per la Polizia Locale è stato presentato ieri mattina nella splendida cornice di piazza Unità d’Italia. Si tratta di un furgone attrezzato con moderni strumenti per la rilevazione delle infrazioni più disparate. Nel nuovo Van (un Fiat Talento) sono presenti un rilevatore telelaser, uno targasystem, un autovelox, un sistema per la rilevazione delle infrazioni semaforiche e il tach controller, tecnologia che permette la verifica delle tempistiche di guida e di riposo dei conducenti di mezzi pesanti e pullman.
Presenti al vernissage del nuovo automezzo della Polizia Locale il vicesindaco Paolo Polidori e il comandante del Corpo, Walter Milocchi. «Questo nuovo mezzo è stato acquistato con le risorse del bilancio – ha sottolineato Polidori – a dimostrazione che, nonostante il momento difficile, il Comune di Trieste è ancora in grado di risparmiare e di investire. Si tratta di un mezzo dotato di apparecchiature tecnologiche tali da implementare gli attuali controlli stradali, come ad esempio un pannello luminoso con 95 messaggi in memoria o il gancio da traino per le situazioni di necessità».
L’occasione è stata propizia per presentare anche i dati del Nucleo Tecnologie Stradali, operatori che, come ha sottolineato Milocchi, sono specializzati nei controlli di polizia stradale e che saranno i fruitori del nuovo automezzo.

g.p