Piattaforma Logistica, Amburgo perfeziona l’acquisizione con HHLA

HHLA: "Insieme ai nostri partner italiani e ai nostri motivati dipendenti vogliamo rendere la HHLA PLT Italy un importante hub meridionale"

07.01.2021 – 17.17 – Prosegue l’iter per l’entrata in funzione della nuova “Piattaforma Logistica Trieste” (PLT), innovativo terminal multifunzionale salito all’onore della cronaca nazionale a seguito dell’acquisto della quota maggioritaria da parte della società Hamburger Hafen und Logistik AG (HHLA). Il primo azionista, a sua volta rappresentativo della città-porto di Amburgo, la cui anseatica storia ha più di una somiglianza con Trieste, assume così un ruolo di guida all’interno del nuovo terminal, permettendo quella connessione tra Nord Europa e Mediterraneo, tra Mare Adriatico e Mare del Nord, tra Trieste e la Germania perseguito anche in passato. Oggi, 7 gennaio 2021, l’acquisizione, fissata al 50,01%, è stata perfezionata: l’infrastruttura viene rinominata HHLA PLT Italy e inizierà a febbraio le operazioni estese.

Angela Titzrath, amministratrice delegata di HHLA: “Siamo felici che l’acquisizione della quota maggioritaria sia ora completata. Alla firma del contratto il 28 settembre dello scorso anno a Trieste c’è stata grandissima approvazione, specialmente da parte dell’Italia, per il nostro impegno nel porto Adriatico. Da quel momento un team di HHLA International lavora intensamente all’integrazione del terminal di Trieste nel Gruppo HHLA. Insieme ai nostri partner italiani e ai nostri motivati dipendenti vogliamo rendere la HHLA PLT Italy un importante hub meridionale all’interno della nostra rete portuale e intermodale.”

Francesco Parisi, amministratore delegato del Gruppo Francesco Parisi, uno dei co-azionisti di HHLA PLT Italy: “Siamo molto contenti per il perfezionamento dell’investimento di HHLA che può dare a PLT e al Porto di Trieste una entusiasmante prospettiva di crescita. Siamo grati a HHLA per il forte sostegno che ci ha dato già nei mesi scorsi e questo è per noi un forte incentivo per un intenso lavoro in comune anche nel futuro per fare di questo progetto una storia di successo”.

Il terminal di HHLA PLT Italy è situato all’interno della zona franca di Trieste e dispone di una superficie complessiva di 27 ettari. Nella parte settentrionale viene gestito prevalentemente il traffico di carico generale e vengono forniti servizi logistici. Nella zona meridionale è in costruzione il nuovo cuore del terminal: in futuro, il traffico container e ro-ro sarà gestito nell’area di nuova costruzione in acque profonde. Sono state create le strutture e le condizioni sistemiche, tecniche e di personale necessarie. Per la movimentazione ro-ro è disponibile una rampa con una larghezza di 35 metri, idonea alla gestione di navi ro-ro della nuova generazione impiegate nel Mediterraneo. La movimentazione dei container verrà effettuata con gru di banchina mobili sul lato mare, e con reach stacker sul lato terra. Una prima gru portuale mobile è stata già installata. Un’altra gru identica sarà consegnata nel primo trimestre del 2021. Oltre alle attrezzature esistenti, sono stati ordinati quattro reach stacker eco-efficienti, che dovrebbero essere consegnati anch’essi nel primo trimestre.

[z.s.]