Sanità, imprese, agricoltura: Giunta FVG approva in via preliminare Legge di Stabilità

06.11.2020 – 16.05 – 43 milioni per la sanità, 10,3 milioni per il futuro Sviluppo Impresa e 7 milioni per il Fondo di rotazione in agricoltura. Queste alcune delle principali risorse previste con l’odierna approvazione, in via preliminare, della Legge di Stabilità da parte della Giunta regionale, con cui si vuole dare “un’immediata risposta alle necessità della comunità” ha commentato l’assessore alle Finanze Barbara Zilli. Il Ddl, dopo l’odierna approvazione, passerà al Consiglio delle autonomie locali, e andrà via via arricchendosi fino al suo arrivo in Aula.
“Nel quadro di incertezza sanitaria, sociale ed economica che ci troviamo ad affrontare ora e che influirà anche sul nostro futuro” ha spiegato l’assessore “siamo riusciti a preparare un lavoro di valorizzazione delle risorse e di scelta delle priorità, dando allocazione a maggiori riparti dove abbiamo ritenuto ci fossero settori con più criticità“.

Nello specifico, degli ulteriori 43 milioni previsti per la sanità, 30 riguardano i rinnovi contrattuali, 10 le mancate entrate del superticket e 3 l’abbattimento delle rette per le case di riposo. Oltre ai 10,3 milioni di euro previsti per Sviluppo impresa, 2 milioni aggiuntivi vengono previsti per i poli di Sappada; per quanto riguarda il settore primario, inoltre, ai 7 milioni per il Fondo di rotazione in agricoltura, ulteriori due milioni vengono destinati alla lotta al bostrico e per le norme integrative del Programma di Sviluppo Rurale, con rispettivamente un milione ciascuno. Infine, due milioni sono la destinazione iniziale per la nuova Legge sulla famiglia.

I riparti per singola Direzione: Protezione civile regionale (15 milioni); Finanze (30,86 milioni); Patrimonio, Demanio, Servizi generali e Sistemi informativi (96,47 milioni); Autonomie locali, Funzione pubblica, Sicurezza e Politiche sull’immigrazione (743,85 milioni); Cultura e Sport (72,31 milioni); Difesa dell’ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile (87,46 milioni); Infrastrutture e Territorio (364,12 milioni); Attività Produttive (110,21 milioni); Risorse agroalimentari, forestali, ittiche (80,13 milioni); Lavoro, Formazione, Istruzione e Famiglia (131 milioni); Salute, Politiche sociali e Disabilità (2.780,66 milioni).

[n.t.w]