Triestina, per la Fermana 24 convocati: torna Sarno

21.11.2020 – Si avvicina il momento della partita per la Triestina, che alle 14 di domani (domenica 22 novembre) ospiterà in un “Nereo Rocco” senza spettatori (in ossequio alle norme vigenti) la Fermana, che tornerà in campo dopo dieci giorni di inattività: tanti, infatti, sono i giorni trascorsi dal derby contro il Fano, ultima gara giocata dai ragazzi di Antonioli a causa del rinvio della partita contro l’Arezzo per via dei numerosi giocatori della rosa dei toscani risultati positivi al Coronavirus. A dirigere la sfida di domani sarà il signor Kumara di Verona, coadiuvato dagli assistenti di linea Dentico e Belsanti (entrambi della sezione AIA di Bari) e dal quarto uomo Sfira di Pordenone.

A guidare l’Unione dalla panchina non sarà Carmine Gautieri, che il Giudice Sportivo ha fermato per un turno in seguito all’espulsione rimediata nel finale della partita di Salò, quando il tecnico campano era stato allontanato dalla sua panchina per via delle proteste in seguito a un presunto rigore negato ai giuliani. Rispetto alla trasferta lombarda di una settimana fa, dalla quale Lodi e compagni sono rientrati a Trieste senza punti e con una prestazione calante rispetto alle uscite precedenti, alla Triestina servirà maggiore concentrazione in difesa, mentre davanti ci sarà bisogno di lucidità e brillantezza. Requisiti necessari per rimettersi in marcia, riprendendo un ruolino che, nelle ultime sei gare, ha portato 11 punti.

L’avversario, sulla carta, non è irresistibile: la Fermana ha raccolto solo 9 punti fino a ora e si trova in quindicesima posizione, in coabitazione con il Ravenna (ma con una gara giocata in meno rispetto ai romagnoli); ha vinto soltanto due gare in campionato e segna poco. Per Trieste, poi, non saranno disponibili in tanti, tra gli atleti dei marchigiani: mancheranno infatti capitan Comotto, Rossoni, Urbinati, Persia, Bigica, Massolo e Staiano. Lungi però dal dare per già vinta la partita: la Fermana potrebbe mettere in difficoltà la Triestina (a sua volta alle prese con alcune assenze rilevanti): quella di Antonioli è una squadra che subisce relativamente poche reti (11, soltanto uno in meno della Triestina) e nelle ultime cinque giornate ha perso soltanto una volta (contro il Carpi) portando a casa 8 dei 9 punti totali in campionato. Una possibile fonte di difficoltà per la Triestina, che nelle ultime uscite ha mostrato qualche difficoltà di troppo in zona gol.

Dal canto suo, l’Unione può tirare un sospiro di sollievo: già a inizio settimana avevano ricominciato ad allenarsi con il gruppo Boultam e Ligi, in seguito all’esito negativo dei rispettivi tamponi di controllo; al gruppo si è aggiunto finalmente anche Vincenzino Sarno, tornato tra i convocati dopo la lunga assenza dovuta alla positività al Sars-Cov2 e pronto ad accomodarsi almeno in panchina per la gara di domani. Niente da fare, invece, per bomber Litteri e per el Diablo Granoche, che come Valentini sono ancora positivi al virus e continuano il proprio isolamento. Non saranno della partita nemmeno Struna (ancora alle prese con un problema muscolare) e gli infortunati di lungo corso Paulinho, Ioime e Procaccio. Si profila dunque una riconferma per l’attacco visto nelle ultime partite, con Petrella, Gomez e Mensah a cercare di impensierire la difesa avversaria, mentre a centrocampo Giorico potrebbe riprendersi le chiavi del centrocampo, dopo essere partito dalla panchina a Salò; la diffida che pende su di lui, però, potrebbe spingere Gautieri a tenerlo precauzionalmente a riposo, onde evitare di perderlo in vista del recupero contro il Gubbio (che si disputerà mercoledì). In tal caso, a giocarsi la regia sarebbero Calvano e Lodi.

Questi i convocati della Triestina:
1 Offredi, 3 Brivio, 4 Capela, 5 Lambrughi, 6 Boultam, 7 Mensah, 8 Maracchi, 10 Lodi, 11 Gatto, 13 Filippini, 14 Rapisarda, 15 Ligi, 16 Tartaglia, 18 Rizzo, 19 Butti, 20 Sarno, 21 Petrella, 24 Giorico, 25 Gomez, 26 Palmucci, 27 Calvano, 28 Cavaliere, 31 De Luca, 33 Rossi.

Questi i convocati della Fermana:
1 Ginestra, 2 Manzi, 3 Mordini, 6 Manetta, 7 Liguori, 8 Labriola, 9 Cognigni, 11 Neglia, 12 Zizzania, 13 Esposito, 14 Scrosta, 17 Boateng, 18 Cremona, 19 Grossi, 20 De Pascalis, 21 Sperotto, 23 Diop, 25 Palmieri, 27 Demirovic, 28 Raffini, 29 Gabric, 31 Intinacelli.