21.3 C
Trieste
mercoledì, 17 Agosto 2022

La regola del sette! Fuorilegge con Briciole

21.10.2020 – 09.10 – Cari lettori, sono stanco, disilluso, sconfortato! Sono ormai mesi che scrivo per voi e non ho ottenuto nemmeno un misero ringraziamento, un riconoscimento tangibile, che ne so una penna Bic o una pianta di pothos o meglio ancora un paio di crafen! Persino il Nobel per la letteratura mi è sfuggito pure quest’anno! Hanno preferito tale Louise Gluck, probabilmente su raccomandazione di Celentano! Poetessa, boh…come se riuscire a far sorridere non fosse già poesia! In ogni caso, mi ha preso una grande malinconia che mi impediva di ideare una qualsiasi parvenza di racconto!
Ma qui siamo in catena di montaggio, seppur in smart working, non si ammettono defezioni, le penali sono in agguato!

Ma niente, blocco dello scrittore! Che fare? Per fortuna esiste il plagio che viene sempre in soccorso! Quindi è bastato un quartino di Chardonnay per corrompere un mio amico arguto, invitandolo a cedermi il suo scritto, che poi io ho artisticamente infarcito e modellato, per evitare cause milionarie!
È da anni che lo sconsiglio vivamente di scrivere un libro, poiché siamo già in troppi a scrivere e nessuno o quasi a leggere!
Questa volta lo ispirava l’argomento sette, inteso come numero, non come incrocio dei pali nel calcio!
Il motivo francamente mi sfugge, ma lui è un tipo un po’ strano, non proprio a bolla!

In ogni caso, un giorno ho trovato su Messenger un suo messaggio! A prima vista avrei consigliato un TSO, ma poi, riflettendoci un pochino, ho detto tra me e me: se non ricoverano quelli a Roma, perché dovrebbero farlo con me e lui? Quindi mi tolgo alcune responsabilità, non tutte, e vi rendo partecipi della nostra follia! La regola del sette, contenuta nell’ultimo DPCM, ha portato sconvolgimenti epocali! Prima a risentirne in modo tangibile è stata l’industria cinematografica, già sotto pressione per l’ondata politicamente corretta antirazzista, che punta a far fuori capolavori come “Via col vento”!
Alcuni titoli sono stati improvvisamente dichiarati fuorilegge e minacciati di essere ritirati dal mercato, oltre che cancellati dalle enciclopedie e persino da Google, a meno che non fossero rivisitati e corretti! L’elenco è consistente!
Vado ad elencarli con le dovute rivisitazioni!

  • I sette samurai…Kambei decide di ritirarsi e chiedere il prepensionamento per evitare sanzioni agli altri sei, in attesa di risposta dall’INPS giapponese, approfitterà del reddito di cittadinanza!
  • I magnifici sette…stavolta tocca a Yul Brynner fare un passo indietro, per fortuna almeno i parrucchieri erano rimasti aperti! Siccome la procura di Tombstone non era convinta, voleva vederci chiaro e aprì un’inchiesta che, se va tutto bene, dovrebbe avere sentenza tra sei anni, al settimo sarà prescrizione!
  • Sette spose per sette fratelli…divorzio coatto imminente per tutti! Tutti hanno accolto con sollievo la notizia,erano anni che somatizzavano, causa matrimonio! Ad opporsi i soliti guastafeste, gli eterni romanticoni, nonché ribelli negazionisti, Adamo e Milly, convocati con urgenza alla prefettura dell’Oregon!
  • Biancaneve e i sette nani…Biancaneve, seppur corteggiata da quello scassamaroni di Brontolo, decide di sposare il tenero Cucciolo e di andare a vivere in affitto nella dependance della villa di Rocco Casalino!
  • Il settimo sigillo…nel mattone svedese di Ingmar Bergman, il cavaliere Block decide di non partecipare alla partita a scacchi con la Morte, causa assembramento di pedoni, accetta però di partecipare alla danza macabra, che sostituirà il trenino di capodanno!
  • Seven…su supervisione della Sacra Rota, Conte elimina per decreto, tra il giubilo delle forze di maggioranza, il vizio di lussuria!, in modo da poter cambiare il titolo in Six ed evitare un omicidio e pure il sesso!
  • Sette anni in Tibet…con il beneplacito del Dalai Lama, Brad Pitt rientra in patria dopo sei anni e mezzo, non prima di aver effettuato il tampone a Lhasa!

Ma quanti ne ho citati? Sette!!! sono già fuorilegge! Ecco perché bussano alla porta da un po’ con veemenza! E io che volevo citare anche “7 chili in 7 giorni”, noto film di fantascienza che ora si intitolerà più realisticamente “zero chili in 6 mesi”! E non ho voluto nemmeno rovinare uno dei miei film preferiti, “Sette anime”, che volevo assolutamente salvare dall’ondata di proibizionismo! Non ci sono riuscito, ora si intitolerà “6,99 anime” e sarà in vendita solamente al Lidl!
Vabbè per ora ho finito! Non ho altre idee, da quando è stata abolita la Settimana enigmistica, non riesco più a tenere allenata la mente!

Vabbè…se il pezzo vi sembrerà troppo presuntuoso o pretestuoso, più snob che radical chic, declino ogni responsabilità e la scarico tutta sul mio suggeritore, che stranamente mi ha fatto questo regalo colto , dopo anni e anni passati a guardare i film di Pierino! D’altronde lo so che voi lettori siete più cinofili che cinefili, però stavolta è andata così! Prometto di non farlo più!
(Scritto con il solito pizzico di follia da me, con la fondamentale collaborazione dell’amico Paolo Morosi!)

[m.l.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore