13.5 C
Trieste
mercoledì, 5 Ottobre 2022

Tamponi “di ritorno”: sovraccarico di richieste

17.08.2020 – 07.00 – Dopo che il Ministro alla Salute Roberto Speranza ha firmato la nuova ordinanza che prevede test molecolare o antigenico, da effettuarsi con tampone, per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta e Spagna sono oltre quattromila le mail arrivate in tre giorni solo per l’Azienda sanitaria giuliano-isontina, più precisamente nel comprensorio di San Giovanni a Trieste, uno dei punti di prelievo dei test tampone.
Presso il drive in allestito per l’occasione sono molte le persone in fila e trecento i tamponi quotidiani.
Tamponi per chi rientra e/o astensione dal lavoro nell’attesa dell’esito: un sovraccarico di richieste, e dunque di lavoro, nato dalla moltitudine di persone che, nonostante avesse prenotato il controllo a proprio nome, si è poi presentata portando con sé l’intera famiglia, creando un numero di richieste ancor maggiore.

L‘Asugi non ha abbasto l’attenzione e, ad oggi, riesce a garantire una risposta in 24 ore, garantendo che, in casi di esito positivo, la persona verrà contattata immediatamente.
Chi invece ha effettuato il tampone e non è stato contattato telefonicamente o via e-mail può invece sospendere l’isolamento fiduciario dopo 24 ore dall’esecuzione del tampone in quanto l’esito è negativo.

[Fonte TGR FVG]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore