13.2 C
Trieste
martedì, 4 Ottobre 2022

Stupro di gruppo a Lignano, la presa di posizione di Fratelli d’Italia Trieste

La terribile notizia della violenza sessuale subita da una ragazzina di 15 anni, l’altra sera, in una spiaggia di Lignano ci riempie di orrore e di tristezza. Così si sono espressi i consiglieri regionali di Fratelli d’Italia, Claudio Giacomelli, Alessandro Basso e Leonardo Barberio. “Ma la cosa che ci ha maggiormente turbato – hanno continuano – è apprendere che questi ragazzi erano seguiti da una comunità di sostegno per giovani disagiati. Se questa notizia dovesse essere confermata, tutta la faccenda assume contorni ancora più gravi e inquietanti. Al di là delle responsabilità personali dei tre minori – spiegano gli esponenti del partito di Giorgia Meloni – è chiaro che si devono accertare anche le responsabilità dei titolari di questa cooperativa sociale”.
”È infatti inaccettabile consentire a dei giovani, che sono seguiti da strutture appositamente destinate ai minori proprio a causa della loro difficile situazione personale, di vagare in gruppo, a notte fonda, liberi e senza controllo. Per questo – concludono Basso, Giacomelli e Barberio –  chiediamo che siano accertate anche eventuali responsabilità dei gestori di questa comunità per minori e verificate le modalità di gestione degli stessi, anche affinché simili episodi non si possano più verificare”.
C.S.

 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore