14.7 C
Trieste
mercoledì, 5 Ottobre 2022

Furto di catalizzatori, fermati tre uomini dal NORM di Gradisca

09.07.20-08.00-I militari della NORM della Compagnia di Gradisca, nel corso del pomeriggio del 1 luglio, hanno sottoposto a fermo d’indiziato di delitto tre cittadini romeni intenti a trasportare fuori dal territorio nazionale un gran numero di marmitte catalitiche usate per un valore commerciale di 4.500 euro. Il tutto è avvenuto dopo un controllo su strada, dove è stato appurato che i cittadini erano sprovvisti di documenti di autorizzazione al trasporto. Ciò ha consentito agli operatori di rinvenire la refurtiva proveniente da un furto avvenuto qualche giorno prima ai danni di un autodemolitore della provincia di Varese.

Al termine della convalida del fermo, i tre sono stati rilasciati dal GIP con misura cautelare del divieto di dimora nella regione Friuli Venezia Giulia.

Il furto di catalizzatori è comune in tutta Europa, con il maggior numero di casi in Spagna, Francia e sta interessando solo di recente l’Italia. Nelle marmitte, infatti, sono presenti metalli nobili come oro, platino e rodio che, rivenduti, possono fruttare profitto. Le auto da razziare vengono selezionate in base al potenziale di profitto derivante dalla successiva vendita del catalizzatore piuttosto che in considerazione del loro valore commerciale. Per questo motivo diventano potenziali ‘bersagli’ i veicoli che consentono un agile accesso al sottoscocca, come ad esempio i SUV ed i camion, ma anche le autovetture più vecchie e di minor valore.

[m.p.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore