30.6 C
Trieste
martedì, 28 Giugno 2022

Positivo al Coronavirus, “beccato” a fare una passeggiata: denunciato

04.04.2020 – 13.17 – Verso fine marzo la Polizia Locale, durante i controlli per il rispetto dell’emergenza Covid-19, ha controllato un giovane, il quale asseriva di dover recapitare la spesa ai genitori e alla nonna. L’analisi dell’autocertificazione svelava tuttavia come avesse confuso la residenza con il domicilio; un ulteriore controllo informava come il padre risultasse positivo al Coronavirus e come tale in isolamento.
La Polizia si è dunque recata all’indirizzo dei genitori “positivi”, cogliendo il padre “infetto” intento a passeggiare senza mascherina o protezione nella via sotto casa.
Intimato all’uomo di rientrare nell’abitazione e messo al corrente del reato commesso, questi minimizzava l’accaduto.
Il soggetto dovrà rispondere di procurata epidemia colposa (Codice Penale, art. 452 Delitti colposi contro la salute pubblica) con una reclusione in carcere prevista da 3 a 12 anni.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore