18.7 C
Trieste
giovedì, 26 Maggio 2022

Coronavirus, Bordin-Tosolini: ”Governo intervenga su ripartenza comparto edile”

15.4.2020 – 09:00 – “Il Governo deve fare in fretta a predisporre un piano di ripartenza, perché il 3 maggio potrebbe essere troppo tardi per molte attività economiche e produttive. E’ necessario intervenire in particolare sulla filiera dell’edilizia, volano dell’economia anche nella nostra Regione, dove ha ricostruito interamente il Friuli dopo il terremoto del 1976″. Lo affermano in una nota il capogruppo della Lega, Mauro Bordin, e il collega di partito Lorenzo Tosolini, intervenendo su tempi e modalità della riapertura delle attività produttive. “I tentativi strumentali di qualche esponente del Partito democratico di far credere che la Regione possa avere competenze sulla programmazione, si scontrano con le richieste di collaborazione di altri compagni dello stesso partito”, precisano Bordin e Tosolini.

“Siamo sempre stati propositivi con il Governo, ma siamo anche consapevoli – hanno continuato i leghisti – di essere avanti rispetto ad altre realtà e se oggi siamo alla periferia del focolaio, lo dobbiamo anche al buon governo del presidente Fedriga, che ha attuato misure di contenimento prima di altri”.

Superata la crisi sanitaria, la vera sfida riguarderà gli investimenti infrastrutturali, che devono essere una priorità nel programma del Governo. Occorre dare delle risposte alle imprese che già stanno pagando 11 anni di crisi, altrimenti faranno fatica e molte saranno destinate a chiudere. L’edilizia, dopo aver perso circa 7.500 addetti in Friuli Venezia Giulia – hanno spiegato i due consiglieri regionali – vedeva una luce in fondo al tunnel, ma questo stop provocherà danni irreparabili se non si interviene per tempo. L’edilizia mobilita una serie di attività artigianali indotte che rappresentano una peculiarità della nostra economia, che vanno dall’impiantistica all’arredo”.

“C’è inoltre bisogno di dare liquidità ai Comuni – hanno concluso – perché attraverso gli investimenti in opere pubbliche, si possono dare rapide risposte a una situazione di emergenza che mai la nostra Regione ha vissuto dal 1976″.

(CS)

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore