8.3 C
Trieste
mercoledì, 7 Dicembre 2022

Appello del Teatro Verdi di Pordenone: artisti sul palco senza pubblico

30.04.2020-08.30- Il presidente del Teatro Verdi di Pordenone Giovanni Lessio ha lanciato un appello al mondo delle istituzioni e della cultura, perché agli artisti sia permesso di lavorare eseguendo le loro prestazioni direttamente sul palcoscenico del teatro, anche in assenza di pubblico. La proposta nasce per poter garantire nuove possibilità di lavoro e sostentamento agli artisti, fondamentali per la sopravvivenza di teatri, spettacoli ed eventi. Lessio afferma che il teatro pordenonese si farebbe carico di retribuire performance e registrarle per diffonderle successivamente attraverso canali on-line, come i social o attraverso le dirette streaming. Con questo sistema non si andrà a mancare di rispetto a nessuna norma richiesta per arginare l’emergenza Covid19, andando a tutelare la salute degli artisti che si esibiranno in primis.

Il consulente artistico del Verdi nonchè pianista, Maurizio Baglini, afferma :”Se attendiamo un anno, un anno e mezzo, prima che l’artista possa tornare a svolgere il proprio mestiere, rischiamo davvero che il mestiere stesso sia messo in serio pericolo”. Il Teatro Verdi di Pordenone non si è comunque mai fermato: è possibile notare infatti una varia programmazione ‘on demand’ sul sito e sui vari canali social.

«Abbiamo accolto con particolare emozione le numerose attestazioni di affetto giunte dagli spettatori», spiega il Presidente Giovanni Lessio. Ad arricchire ulteriormente l’offerta, e mantenere vivi i percorsi formativi già avviati durante la Stagione, si aggiunge una nuova iniziativa online per i giovanissimi, con una proposta di lirica rivolta ai piccoli appassionati. Una proposta che rientra nell’ambito della collaudata sezione del Verdi “Opera domani”, realizzata con Aslico. Dal sito del Verdi è scaricabile la versione multimediale e interattiva dell’opera verdiana Rigoletto, con una registrazione particolare effettuata  per creare interazione tra personaggi e piccoli spettatori.

L’opera sarebbe dovuta andare in scena in questi giorni ma il lavoro fatto finora a scuola non andrà perso, portando lo spettacolo degli alunni direttamente nelle case: sarà disponibile sulla nuova piattaforma digitale “Opera domani home”, dove i ragazzi o gli insegnanti potranno interagire da casa. L’accesso avviene attraverso il sito del Verdi entrando dal Menu alla sezione “Educational”, dove compare la voce “Opera domani Home”: a disposizione anche lo speciale “Kit dello spettatore” un video dove il regista Manuel Renga spiega i passaggi salienti dell’opera e illustra come giocare e interagire con i diversi passaggi dello spettacolo.

Prosegue anche l’adesione degli spettatori alla campagna nazionale #iorinuncioalrimborso, che aiuta il Teatro a proseguire la sua attività culturale a distanza. Coloro che hanno deciso di rinunciare al rimborso del biglietto possono mandare una mail a [email protected] . Alla riapertura del Teatro saranno coinvolti in uno speciale ringraziamento.

L’educazione culturale non deve essere più considerata ‘secondaria’. Il 28 maggio sarà il quindicesimo anniversario dell’inaugurazione del Verdi. La speranza è quella di poter festeggiarla degnamente.

[m.p.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore