23.4 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Esodo: dal Veneto al Fvg, scuole in visita nei luoghi simbolo della memoria

13.02.2020 – 10.30 – È stato sottoscritto ieri, nella sede dell’Unione degli Istriani, il Protocollo di Intesa fra la stessa associazione degli esuli e il Consiglio Regionale del Veneto per la promozione di visite scolastiche da parte delle scuole della regione vicina ai luoghi simbolo della memoria dell’esodo, in particolare l’ex centro raccolta profughi (CRP) di Padriciano e più in generale i luoghi dove si è svolta parte della tragica storia del Novecento nella Venezia Giulia.

A firmare l’atto il segretario generale del consiglio regionale veneto, Roberto Valente e il Presidente Massimiliano Lacota. «Sono grato al consiglio regionale veneto, e in particolar modo al presidente della commissione cultura Alberto Villanova – queste le parole del presidente dell’Unione degli Istriani Massimiliano Lacota – per la loro vicinanza al mondo degli esuli. Un rapporto, quello con la regione Veneto, instauratosi e rafforzatosi nel corso degli anni tanto da portarci a sostenere con ragione che, a causa del passato comune fra Istria, Dalmazia e Venezia, che il Veneto è la nostra “Regione Madre”».

La Commissione Cultura della Regione Veneto era composta dal suo presidente Alberto Villanova e dalla vicepresidente Francesca Zottis, dal segretario Maurizio Colman, dai Consiglieri Erika Baldin, Simone Scarabel e dai funzionari regionali Michaela Colucci e Giulia Millevoi, quest’ultima presente anche in veste di Presidente della Società operaia di Mutuo Soccorso di Albona.

Alla firma del protocollo d’intesa fra UI e regione Veneto erano presenti anche l’assessore regionale all’istruzione del FVG, Alessia Rosolen e il capogruppo della Lega in Consiglio Regionale, Mauro Bordin.

g.p

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore