23.4 C
Trieste
mercoledì, 10 Agosto 2022

Inaugurata la mostra fotografica “Modernistan” al Mercato Coperto-galleria fotografica

17.01.2020-14:00- È stata inaugurata ieri sera “Modernistan – Mostra Modernista Sovietica in Asia Centrale”. Organizzata dall’Alpe Adria Cinema, per il Trieste Film Festival, la mostra espone le fotografie di Roberto Conte e Stefano Perego. Le foto provengono da un progetto in comune che si è realizzato nel libro fotografico “Soviet Asia”, dove i due fotografi hanno cercato di raccontare l’ibridazione culturale che si è verificata nell’Asia Centrale in particolare nel periodo del dopoguerra, un’epoca in cui il fenomeno architettonico noto come “modernismo sovietico” raggiunse quei territori manifestandosi in numerosi esempi fino all’implosione dell’URSS.
Un percorso visivo guidato di architetture sopravvissute al sistema stesso che le ha generate, sulle cui ceneri sono nati diversi stati nazionali.

L’inaugurazione è stata accolta con successo: dalle 18.00 alle 21.00 difatti,molti visitatori sono rimasti entusiasti della location scelta, il Mercato Coperto, che con il suo stile “spoglio” e minimale ha accompagnato alla perfezione quello delle strutture rappresentate negli scatti.
L’allestimento è stato curato dall’architetto Martina Sciolis mentre l’aperitivo di inaugurazione offerto da Parovel vigneti oliveti ed il dj set di Btaste hanno accompagnato gli ospiti durante la serata.

Stefano Perego, classe 1984, è un fotografo di architettura con base a Milano, con grande interesse per il modernismo, brutalismo e postmodernismo. Ha iniziato nel 2006 documentando aree industriali abbandonate per poi spostarsi verso i palazzi di svariati paesi dell’Est Europa ed i suoi lavori sono stati pubblicati nelle riviste e nei siti d’architettura più importanti come Domus, ArchDaily, Designboom.
Roberto Conte, classe 1980, è un fotografo prevalentemente di architettura ed esplorazione urbana, denominata anche fotografia di abbandono, all’estero conosciuta come “urbex”. Con base a Monza, ha iniziato a fotografare edifici a Roma e Milano per poi espandersi sempre più con la sua passione, che lo ha portato fino in Russia e negli Stati Uniti. Ha in programmi altri viaggi nei paesi dell’Est.

Gli orari di apertura della mostra sono: lunedì dalle 8.00 alle 14.00/da martedì al sabato dalle 8.00 alle 17.00/domenica chiuso.

A fine articolo, alcuni scatti di Michela Porta che riprendono il tema geometrico-spaziale della mostra.

Michela Porta

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore