14.7 C
Trieste
mercoledì, 5 Ottobre 2022

“Femminile, al plurale” il progetto diffuso, dal 17 gennaio al 30 marzo

17.01.2020 – 16.00 – Si avvia ufficialmente oggi, venerdì 17 gennaio, il progetto diffuso di divulgazione della cultura umanistica intitolato “Femminile al plurale“, di UTI Noncello e del Comune di Pordenone, a cura della professoressa Sergia Adamo, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Trieste e della Consigliera di Parità della Regione, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia. Il progetto, già avviatosi nelle scuole dall’autunno dello scorso anno, si svolgerà fino al trenta marzo con eventi ed iniziative sparsi su tutto il territorio regionale e oltre confine, grazie alla rete tra le Università di Trieste, di Pola e di Zagabria.
Filo conduttore degli eventi sarà il tema delle immagini pubbliche delle donne di ieri e di oggi: partendo da Leonardo da Vinci, di cui si sono da poco concluse le celebrazioni per i 500 anni dalla sua morte, attraverso un nuovo sguardo sulla sua opera e sulle sue rappresentazioni del femminile, si andrà ad analizzare e ad approfondire attraverso numerosi incontri il tema trattato, utilizzando le arti figurative, la musica, il cinema e la letteratura.

Il programma:

  • Le donne di Leonardo“, Pordenone, 17 gennaio alle ore 17.30, nella saletta del Convento di San Francesco: la conferenza con la professoressa Linda Borean dell’Università degli Studi di Udine, che aprirà il calendario della manifestazione.
  • Conferenza/concerto, Pordenone, 21 gennaio alle ore 17.30, un incontro originale per approfondire ed ampliare il tema delle immagini delle donne nella cultura regionale del Cinquecento. Interverranno la professoressa Sergia Adamo e Paolo Da Col del Conservatorio G. Tartini di Trieste. La parte musicale sarà affidata al soprano Laura Antonaz e a Fabio Accurso al liuto.
  • Appuntamento cinematografico, alla Mediateca di Cinemazero, 7 febbraio alle ore 18.00, Ilaria Gatti presenterà Chantal Akerman, regista da poco scomparsa, raccontando la sua figura e la sua personale narrazione della pluralità femminile. Il 10 febbraio sarà inoltre possibile vedere due film della regista, rari e difficilmente reperibili, “No Home Movie” (2015) il 10 febbraio e “Je Tu Il Elle” (1974) il 17 febbraio, sempre alle ore 21.00 nelle sale di Cinemazero.
  • Incontri letterari, a partire dal 9 marzo si svolgeranno una serie di incontri che vedranno gli interventi di studiose e scrittrici come Sergia Adamo, Federica Rocco, Marija Mitrovic, Sanja Roic, Eliana Moscarda, Giulia Zanfabro, Michela Pusterla, Agnese Baini, Wissal Houbabi, Collettivo di scrittura meticcia Joana Karda e molte altre ancora.
  • Guerrilla girls! Donne al lavoro nell’arte“, marzo sarà anche il mese dedicato alle arti visive, con l’esperimento di mostra diffusa e prove di progettazione condivisa attraverso conferenze, incontri, esperimenti, con aggiornamenti in tempo reale sui canali social del progetto e sulla pagina web femminilealplurale.com. Il 7 marzo si svolgerà inoltre un incontro di arte relazionale aperto al pubblico a cura di Chiara Perini, sotto la Loggia del Municipio di Pordenone.
  • Laboratori teorico-pratici, curati da Erica Costantini e Chiara Perini, indirizzati a ragazze e ragazzi delle scuole secondarie di primo e di secondo grado: 24 gennaio alle ore 18.00 alla Casa Internazionale delle Donne di Trieste, verrà presentato il laboratorio “Da che nasce l’azzurro dell’aria” realizzato in collaborazione con CID Trieste e con la Scuola Secondaria di I° grado Guido Brunner. Il 30 gennaio, alle ore 19.00, al Collegio del mondo Unito dell’Alto Adriatico di Duino, saranno presentati i percorsi laboratoristi teorico-pratici curati da CLIC Trieste-Psicologia e Psicomotricità in collaborazione con Istituto Max Fabiani di Gorizia; UWCAD e CREAA snc; Associazione Attivamente. Infine il 13 marzo alle ore 10.00 per le scuole e alle ore 18.00 per il pubblico, nella Sala Bison a San Valentino di Fiumicello verrà presentato “Arte pubblica e parità di genere” in collaborazione con l’associazione Voci di Donne, la Casa Internazionale delle Donne di Trieste e la Scuola Secondaria di I grado Ugo Pellis di Fiumicello.

Qui il programma completo. 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore